Vai al contenuto

“Lasci un vuoto incolmabile”, il lutto di Carlotta Ferlito per la morte della mamma

Pubblicato: 06/05/2024 16:07

“Lasci un vuoto incolmabile, vivrò anche per te”. Lo struggente messaggio su Instagram di Carlotta Ferlito, ex campionessa italiana di ginnastica artistica, per la morte della mamma. Roberta Parasilti era malata di Sla. Pochi giorni fa l’annuncio di un grave peggioramento, proprio da parte di Ferlito.
Leggi anche: Carlotta Ferlito, la dolorosa confessione a Verissimo: “Mia mamma ha la sla, sta morendo”

Addio a mamma Roberta

È morta Roberta Parasilti, mamma di Carlotta Ferlito. L’ex ginnasta ne ha annunciato la scomparsa un post sui social, davvero commovente. Insieme alle parole di Carlotta, ci sono anche bellissime foto che le ritraggono insieme. “Vivrò ogni giorno anche per te mamma, promesso. Lasci un vuoto inesprimibile”. Parasiliti era malata di Sla e di recente la figlia aveva raccontato a Verissimo che era stata trasferita in un hospice per l’aggravarsi delle sue condizioni.

“Il vuoto che lasci è inesprimibile”

Il messaggio su Instagram. “Il vuoto che lasci è inesprimibile Mamma, e nessuno potrà mai colmarlo”,  scrive Carlotta Ferlito su Instagram nell’annunciare la scomparsa della mamma. “Per quanto possa suonare fraintendibile, sono, siamo sollevati al pensiero che il tuo dolore sia terminato, perché non te ne meritavi nemmeno un briciolo”. Prova sollievo, la campionessa, davanti alle enormi sofferenze che la madre ha dovuto sopportare con l’avanzare della Sla.

Carlotta conclude con una grande promessa alla madre: “Adesso continua il nostro, il mio di dolore, come se non mi avesse già consumata abbastanza, consapevole però che la vita tanto dà e tanto toglie, quindi deve essere vissuta al 100%. Io vivrò ogni giorno anche per te mamma promesso!”.

“Ti porterò sempre nelle mie avventure”

L’ex ginnasta olimpica afferma che porterà sempre con sé il ricordo della madre, le sue lezioni di vita e il grande amore con cui ha reso unita la famiglia, anche nei momenti di difficoltà. “Ti porterò sempre nelle mie avventure, nelle mie situazioni della vita che sembrano tratte dalla più assurda delle telenovele, nei miei viaggi, nei miei successi e perché no, anche nei miei fallimenti. Custodisco gelosamente le tue lezioni di vita, perché per quanto mi desse quasi fastidio, avevi sempre ragione mamma, sempre. Spero di averti reso fiera, se lasci una famiglia splendida e unita è solo merito tuo”.

Tra le foto su Instagram anche l’immagine di un angelo stilizzato, il tatuaggio che Carlotta e sua madre avevano in comune e che oggi più che mai ha un grande significato.

“Sarai sempre il mio angelo custode, come quello che ci siamo tatuate.  Spero che il buco nel petto che sento adesso possa presto trasformarsi nella tua presenza che mi accompagna in questo folle e spesso crudele viaggio che chiamiamo vita.

Il racconto della malattia

“Non sta bene e non starà meglio“, aveva detto solo pochi giorni fa. L’ex ginnasta aveva rivelato che la donna era malata di Sla e che, insieme al resto della famiglia, aveva preso la difficile decisione di trasferirla in un hospice.

“Stiamo cercando di accompagnarla verso la sua fine, verso quella che sarà un’altra vita, nella maniera più serena possibile. Quando l’hanno sistemata nella sua stanza, ci hanno fatto uscire e lei ha detto ‘non mi trattate da stupida, non fate come se fossi un burattino, voglio essere cosciente’. Penso che il dolore più grande sia veder spegnere il volto della propria mamma, io sto vivendo questa cosa giorno dopo giorno”.

Il messaggio su Instagram

Continua a leggere su TheSocialPost.it