Vai al contenuto

“Il trucco del neonato”. Striscia la Notizia smaschera le borseggiatrici e volano pietre, sputi e insulti (VIDEO)

Pubblicato: 07/05/2024 16:24

Con uno zelo che apprezzeremmo anche nelle Forze dell’ordine, da tempo è la trasmissione Striscia la notizia, con il suo inviato storico Valerio Staffelli, a dedicarsi al fenomeno delle borseggiatrici – nella larghissima maggioranza dei casi, di etnia rom – nei vagoni della metropolitana o degli autobus, ma anche “outdoor”, documentando, inseguendo, persino tentando di intervistare qualcuna di loro. Nell’ultimo servizio-denuncia lo vediamo oggetto di lanci pietre, sputi e insulti. Staffelli aveva individuato una “vecchia conoscenza” che si aggirava fra i turisti con in braccio il figlio neonato. Un evidente diversivo. Infatti, se la frequente presenza, durante il “lavoro” delle madri, di bambini anche piccoli potrebbe indurre alla compassione, il neonato in braccio alla borseggiatrice riveste un’altra funzione, tecnicamente strumentale al furto stesso, ovvero fare da scudo. Grazie alla copertura offerta dal bambino, tenuto in braccio oppure alla vita con dei marsupi, si riesce a rubare dai tavolini di un bar, o dalle borse o dalle tasche dei malcapitati. (Continua a leggere dopo il VIDEO)

Un neonato per rubare meglio

Sicché, individuate in zona corso Como – proprio mentre erano all’opera tra i tavolini dei bar, con la nota tecnica della cartina – due borseggiatrici già “protagoniste” di precedenti segnalazioni (arrestate grazie a Striscia la notizia e poi, evidentemente, rilasciate nel giro di pochi giorni se non di ore) Staffelli ha provato a chiedere conto della presenza del bambino, “costretto” ad accompagnarle durante i borseggi. In tutta risposta, le ladre hanno bersagliato l’inviato con insulti, sputi, pietre, spazzatura e addirittura con il latte del biberon. La dinamica per arrivare sino a questo punto è stata innescata dalle domande di Valerio Staffelli: “Ma perché ti porti il bambino? Lo fai per tua scelta, o ti dicono di portarlo?“. La borseggiatrice, per tutta risposta, ha continuato a sputare di nuovo su Staffelli: “Vai… ma vaffa*!“, ha aggiunto, per poi scagliare contro l’inviato e il suo operatore video i sassi raccolti da una fioriera. (Continua a leggere dopo la foto)

Valerio Staffelli aggredito

L’inseguimento è durato sino all’ingresso della metropolitana, ovvero il posto di lavoro delle borseggiatrici rom. Una volta dentro, dopo aver scavalcato i tornelli senza pagare, una delle due ladre si è lanciata contro Staffelli brandendo un sacco della spazzatura (pieno), ma colpendo, come riporta il Giornale, un povero passante ignaro di tutto.

Potrebbe interessarti anche: Cosa c’è davvero dietro gli studi scientifici. La ricerca che rivela la verità sulle pubblicazioni “scientifiche”

Continua a leggere su TheSocialPost.it