Vai al contenuto

Fiumicino, donna morta soffocata in casa: la figlia interrogata dai carabinieri

Pubblicato: 10/05/2024 20:19

Una terribile scoperta, una donna di 66 anni trovata accasciata a terra priva di sensi all’interno della propria abitazione a Palidoro, una frazione nei pressi di Fiumicino del Lazio. E deceduta di lì a poco in ospedale, nonostante il tentativo dei medici si salvarle la vita. Un caso che ha fatto scattare le indagini dei carabinieri, che sospettano che dietro l’accaduto possa nascondersi altro rispetto all’ipotesi di un semplice incidente. I militari stanno facendo un’indagine sull’incidente e nel frattempo la figlia è stata portata in caserma per essere interrogata.

Si sospetta che possa trattarsi di omicidio per quanto riguarda la donna di 66 anni che risiedeva a Palidoro, nei pressi di Roma. È stata trovata svenuta in casa e trasportata all’Aurelia Hospital, dove purtroppo è deceduta. La scoperta è stata fatta da un parente che ha allertato il 112 intorno alle 12:15. Nonostante i tentativi di rianimazione effettuati dagli operatori sanitari, la donna non ha ripreso conoscenza. Le autorità hanno interrogato amici e parenti sulla situazione che si è verificata il 9 maggio nella residenza della vittima, ma al momento non ci sono certezze.

La figlia è stata trattenuta in caserma poiché non si esclude che possa essere coinvolta nel fatto, sospettando che possa aver causato la perdita di coscienza della madre. Il corpo è stato trasferito all’obitorio del Verano in attesa di un’esame autoptico, e la casa della donna è stata sequestrata. Le indagini non escludono nessuna pista, compresa quella di un possibile soffocamento volontario.

Leggi anche: William rompe il silenzio su Kate. E spunta una lettera commovente alla principessa

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 10/05/2024 20:21