Vai al contenuto

Credeva fosse un morso d’insetto, era un tumore al quarto stadio: diagnosi shock per un uomo

Pubblicato: 16/05/2024 13:21
morso insetto melanoma quarto stadio

Lo sfortunato protagonista di questa vicenda si chiama Aidan McKay. L’uomo ha trascorso quasi tutta la sua vita in campagna nella casa dei genitori, in Inghilterra, con l’abitudine di stare a torso nudo sotto al sole cocente. Aidan oggi è un paziente con melanoma al quarto stadio. Il tumore alla pelle gli è stato diagnosticato nel 2019, ma dopo le prime cure si è ripresentato con metastasi al cervello e ai polmoni.
Leggi anche: Kate Middleton, nuove indiscrezioni sulla malattia: “Il tumore causato dal papilloma virus”

Il tragico racconto di Aidan


“Quando l’ho scoperto la mia vita è crollata. Tutto è semplicemente andato in pezzi”, racconta Aidan McKay alla BBC. Il tumore lo ha contratto quando era già adulto, ma le premesse si sono create quando era ancora giovane. Secondo recenti studi, infatti, un grave episodio di scottatura solare durante l’infanzia o l’adolescenza raddoppierebbe le probabilità di sviluppare un cancro della pelle in età più avanzata.

“Io e i miei amici siamo cresciuti imballando il fieno, cuocendo il mais, facendo di tutto e di più durante l’estate. – racconta ancora Aidan McKay – Allora non esistevano le creme protettive e procurarsi una scottatura durante le vacanze estive era assolutamente normale. Ho pensato che le vesciche che avevo fossero i segni di un morso di insetto. Le ho del tutto ignorate per mesi, un tempo sufficiente per fare la differenza tra quello che sarebbe stato forse un cancro allo stadio uno, forse allo stadio due, e un cancro allo stadio quattro. Lo stadio quattro è un posto pericoloso in cui stare”, conclude l’uomo che è giunto ormai a uno stadio terminale.
Leggi anche: Eleonora Giorgi dopo l’operazione per il tumore: “Ho metà pancreas, anche la milza se n’è andata e ho vomitato per 24 ore”

Continua a leggere su TheSocialPost.it