Vai al contenuto

Puff Daddy picchia e prende a calci la sua ex fidanzata, il video choc dell’aggressione

Pubblicato: 18/05/2024 13:59

Risale al 5 marzo 2016 il video, pubblicato in esclusiva dalla Cnn, in cui si vede il rapper Puff Daddy spingere a terra e prendere a calci la sua ex fidanzata, Cassie Ventura. La cantante e attrice a novembre aveva intentato una causa federale contro l’ex compagno – con cui ha avuto una relazione dal 2007 al 2018 – accusandolo di violenze e ripetuti abusi fisici e di altro tipo, risoltasi con un accordo riservato fra lei e Sean “Diddy” Combs, il quale ha sempre respinto tutte le accuse. L’ avvocato di Cassie Ventura, Douglas H. Wigdor, ha detto alla Cnn: “Il video non ha fatto altro che confermare ulteriormente il comportamento inquietante e predatorio del signor Combs. Le parole non possono esprimere il coraggio e la forza d’animo che la signora Ventura ha dimostrato nel farsi avanti per portare alla luce tutto ciò”.

Il filmato ha fatto in breve tempo il giro del mondo e testimonia episodi risalenti ad alcuni anni fa. Secondo quanto riporta la Cnn, il video sarebbe un filmato di sorveglianza dell’InterContinental Hotel a Century City, Los Angeles, un albergo che oggi è chiuso. Nelle immagini si vede Cassie Ventura uscire da una stanza con una borsa da viaggio in mano e dirigersi verso gli ascensori. Poco dopo nel corridoio compare Puff Daddy che corre nella direzione appena percorsa dalla donna, la raggiunge, la afferra per la nuca e la scaraventa a terra. Il rapper si gira per prenderla a calci, recupera la valigia dal pavimento e di nuovo prende a calci Ventura che è ancora stesa sul pavimento. La afferra per il cappuccio della felpa e la trascina per qualche secondo verso la stanza, poi se ne va. Cassie Ventura si alza lentamente e prende un telefono che si trova sul muro del corridoio. In una ripresa che inquadra uno specchio si vede ancora Combs che sembra spingere l’allora fidanzata per poi sedersi su una sedia e scagliare un oggetto verso di lei.

Cassandra Elizabeth Ventura lo scorso anno lo aveva accusato di stupro e ripetuti abusi fisici di cui è stata vittima durante la loro relazione. Sean Combs, però, aveva sempre negato le accuse, arrivando ad un accordo con Cassie per una cifra di oltre 20 milioni di dollari. Al momento della denuncia, Cassie Ventura aveva dichiarato: “Dopo anni di silenzio e di buio sono finalmente pronta a raccontare la mia storia e a parlare a nome mio e a beneficio di altre donne che affrontano violenza e abusi nelle loro relazioni”. L’avvocato di Ventura, aveva aggiunto di apprezzare il coraggio della donna, sottolineando come “nessun essere umano dovrebbe sopportare ciò che ha sopportato la signora Ventura. La capacità e la volontà di Ventura di denunciare gli abusi subiti è una testimonianza della sua forza e resilienza”.
Leggi anche: Guai per il produttore Puff Daddy: è accusato di traffico sessuale

Continua a leggere su TheSocialPost.it