Vai al contenuto

Spunta un serpente nella clinica medica, panico fra i dipendenti: “Presto sarà liberato”

Pubblicato: 18/05/2024 15:19

Serpente si infila in una clinica tra le più prestigiose di Roma, deciso a non uscire. Davvero una sorpresa impensabile quella che si sono trovati ieri medici e assistenti della clinica Parioli, a Roma Nord. Un serpente è entrato negli spogliatoi della clinica e, spaventato, ha cercato in ogni modo di non uscirne. Prima nascondendosi, poi reagendo come poteva e infine addentando una ciabatta. La stanza è stata immediatamente chiusa per la sicurezza degli utenti della struttura. Ed è subito scattato l’allarme.

Sul posto sono subito arrivati i carabinieri della Stazione di Roma Piazza Bologna che si sono rivolti all’esperto dell’associazione animali “Fratello Lupo” di Morlupo, in provincia della capitale, Andrea Lunerti. È lui che ha prelevato il serpente e lo ha liberato lontano dal centro abitato: l’animale si è rivelato essere un biacco, un serpente innocuo per le persone.

“Stavolta l’ha fatta grossa il nostro affezionato amico biacco – scrive Lunerti nel suo profilo Facebook tentando di ricostruire l’accaduto – Probabilmente inseguito dal gatto di quartiere si rifugia nello spogliatoio dei medici della prestigiosa clinica Parioli di Roma scatenando il panico nel personale che prontamente riesce però ad intrappolarlo nella stanza chiudendo la porta”. 

ll biacco “per niente intimorito e totalmente inconsapevole dei nostri buoni propositi non si è lasciato catturare facilmente, attaccando ripetutamente e sferrando potenti morsi tanto da restare intrappolata la mandibola in una ciabatta sanitaria”. Alla fine il serpente è stato catturato “e tornerà presto libero in ambiente naturale, ovviamente lontano dai centri abitati”.
Leggi anche: Gatto salva il padrone da un pericoloso serpente: si era nascosto tra le borse della spesa

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 18/05/2024 15:39