Vai al contenuto

Franco Di Mare, oggi i funerali. La denuncia della famiglia: “Chiediamo giustizia”

Pubblicato: 20/05/2024 16:24

Tantissimi curiosi, amici, colleghi nella Chiesa degli Artisti, la basilica di Santa Maria in Montesanto, a Roma per l’ultimo saluto a Franco di Mare, scomparso venerdì all’età di 68 anni in seguito ad un mesotelioma. Molti i volti noti che hanno scelto di partecipare alla funzione in piazza del Popolo, sia della Rai che della politica. Per qualche ora le polemiche legate alla sua morte verranno messe da parte per tributargli il giusto saluto. Poi, la famiglia tornerà a chiedere giustizia. La moglie e la figlia su tutte, vogliono sapere se l’amianto respirato durante il suo lavoro da inviato all’estero lo ha portato alla morte.

Don Walter Insero, parroco della Basilica Santa Maria in Montesanto, nel corso dell’omelia ha detto “Lo ricorderemo come un grande amico, che amava la cucina, amava cucinare, lo sapeva fare da vero chef, ricorderemo il suo amore per la tavola, che era stare insieme con le persone. Un uomo capace di andare controcorrente, con una forte personalità ironica con la quale ha scherzato anche nei momenti più seri della malattia. Ha sempre avuto una battuta, sdrammatizzando, cercando di portare leggerezza per non aggravare e non pesare con questa sua gentilezza d’animo”.
Leggi anche: Franco Di Mare, il ricordo del fratello: “Il suo ultimo desiderio? Andare a Posillipo”

La denuncia della famiglia

Di Mare aveva rivelato di essere affetto di mesotelioma e da subito aveva sostenuto di averlo contratto per aver respirato particelle di amianto nei teatri di guerra ove era stato a lungo inviato per la Rai. E scegliendo per questa denuncia la Giornata che commemora le vittime dell’amianto. Ora la famiglia chiede a gran voce giustizia. In una intervista sono proprio la figlia Stella e la moglie Giulia Berdini a far sapere che non ci sarà silenzio sulla morte di uno dei giornalisti più noti e amati della televisione. “Continuare la battaglia che ha intrapreso papà perché la sua malattia sia riconosciuta come professionale mi sembra il minimo che io possa fare per onorarlo. Con la persona con cui collaborava da anni, Jean Pierre El Kozeh, proseguiremo, come papà ha chiesto, il percorso che aveva intrapreso”, promette Stella. “È una sua volontà testamentaria, gliel’ho promesso prima che andasse via” conclude la figlia.

“Da legale di Franco Di Mare – ha detto ieri Ezio Bonanni – mantengo il riserbo dovuto al fatto che è appena deceduto, e non faccio nessun commento perché in questa situazione non sarebbe giusto anticipare le determinazioni che ho già pensato. In ogni caso confermo – aggiunge – che a mio modo di vedere ci sono in questo caso delle condotte che meritano un approfondimento d’ufficio da parte della Procura di Roma in relazione ai responsabili, cioè coloro che hanno determinato che Franco Di Mare fosse esposto senza protezione ad amianto e uranio impoverito nelle missioni fuori dall’Italia”.
Leggi anche: “L’ha sposata in queste ore”. Franco Di Mare, il matrimonio prima di morire: chi è la moglie Giulia Berdini

franco di mare

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 20/05/2024 17:27