Vai al contenuto

J-Ax, frecciata a Fedez: “Non rispetto chi continua con la vita spericolata dopo aver fatto un figlio”

Pubblicato: 21/05/2024 20:39

Per un po’ era tornato il sereno, ma la tregua sembra già terminata. L’amicizia tra J-Ax e Fedez, che già in passato si era incrinata, pare di nuovo al capolinea dopo il recente commento di Alessandro Aleotti (vero nome del rapper degli Articolo 31) sul marito di Chiara Ferragni: una frase destinata a riaccendere le tensioni tra i due, forse in maniera definitiva.
Leggi anche: Bimbo di 9 anni dimesso dall’ospedale: “Ha l’influenza”. La terribile morte per setticemia…

Il Commento di J-Ax su Radio Deejay

Durante un’intervista a Radio Deejay, J-Ax ha rilasciato dichiarazioni che appaiono come una frecciatina diretta a Fedez. “Io sono per la vita spericolata di un artista finché l’artista è da solo e non mette in mezzo altre persone. Dal momento che ho coinvolto nella mia vita altre persone, come Jad, una famiglia, un partner e soprattutto un figlio, non ho rispetto per chi continua con la vita spericolata dopo aver messo al mondo un bambino. Non ho scusanti, non mi interessa se sei una persona incompleta o se hai la depressione. Quando è il momento di assumersi le responsabilità da uomo e da padre, se non lo fai io non ti rispetto.”

Riferimento a Fedez?

Sebbene il cantante degli Articolo 31 non abbia fatto nomi, è difficile non interpretare queste parole come un riferimento a Fedez, recentemente coinvolto in un caso controverso. Il rapper è infatti sotto i riflettori per il suo presunto coinvolgimento nel pestaggio di Cristiano Iovino. L’aggressione, avvenuta nella notte tra domenica 21 aprile e lunedì 22, avrebbe visto il marito di Chiara Ferragni tra i partecipanti in quella che appare come una spedizione punitiva, secondo le indagini della procura.

Le parole di J-ax sembrano aver segnato una nuova, netta distanza tra i due artisti, tra lo stupore dei fan che erano ormai convinti di una riappacificazione, con futuri progetti all’orizzonte.

Continua a leggere su TheSocialPost.it