Vai al contenuto

Terremoto, nuova scossa: lo sciame sismico non si ferma

Pubblicato: 21/05/2024 11:15

Un pesante sciame sismico sta interessando i Campi Flegrei da ieri sera, lunedì 20 maggio, e continua ancora oggi, martedì 21 maggio. La scossa più potente, di magnitudo 4.4, è stata registrata alle ore 20:10, la più forte degli ultimi 40 anni dopo la crisi bradisismica degli anni Ottanta. Questa scossa è stata preceduta da un’altra di magnitudo 3.5 e seguita da ulteriori scosse di 3.9 e 3.6. L’epicentro è stato localizzato nella zona della Solfatara, a una profondità di 3 km.
Leggi anche: Terremoto Napoli, il sindaco da la bruttissima notizia: cosa succede adesso

Edifici evacuati a Pozzuoli, la situazione peggiora

Gli effetti delle scosse hanno portato all’evacuazione di diversi edifici a Pozzuoli, dove sono stati segnalati cadute di cornicioni e crepe negli edifici, secondo quanto rilevato dai Vigili del Fuoco. Movimenti franosi sono stati registrati nella zona di Arco Felice. Per precauzione, le scuole oggi sono chiuse a Pozzuoli, Bacoli, Quarto, Monte di Procida, in alcuni quartieri di Napoli, nella zona occidentale, e in altri comuni dei Campi Flegrei.

Un tavolo di emergenza è stato convocato in Prefettura per coordinare le operazioni di soccorso e gestione dell’emergenza. Il sindaco metropolitano, Gaetano Manfredi, ha previsto una conferenza per questa mattina per fare il punto della situazione.

Alle ore 10:49 di oggi è stata registrata un’altra scossa, con una profondità stimata di 1 km, dai sismografi dell’Osservatorio Vesuviano dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). La magnitudo di questa scossa non è stata ancora stimata. L’INGV ha comunicato che lo sciame sismico iniziato alle 19:51 di ieri è ancora in corso.

Il bollettino INGV

Nell’ultimo bollettino pubblicato alle 5:28 di questa mattina, l’INGV ha fornito una panoramica della situazione:

“Dalle ore 19.51 locali (17:51 UTC) del 20/05/2024 è in corso uno sciame sismico nell’area Campi Flegrei. All’orario di emissione del presente comunicato (ore 5.28) sono stati rilevati in via preliminare 136 terremoti con magnitudo Md ≥ 0.0 e una magnitudo massima Md = 4.4 ± 0.3. Entro 3/6 ore seguirà ulteriore aggiornamento in funzione dell’evoluzione del fenomeno.”

Ulteriori informazioni e aggiornamenti sono disponibili sul sito web dell’INGV Osservatorio Vesuviano. La situazione resta critica e le autorità invitano la popolazione a mantenere la calma e seguire le indicazioni ufficiali per la sicurezza.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 21/05/2024 18:29