Vai al contenuto

Inter, ufficiale il nuovo proprietario: inizia l’era Oaktree

Pubblicato: 22/05/2024 12:01
inter Oaktree nuovo proprietario

L’annuncio ufficiale finalmente è arrivato. Dopo 8 anni e sette trofei in bacheca, tra cui due scudetti, si è chiusa in casa Inter l’era Suning: martedì 21 maggio era fissata l’ultima data utile per la restituzione del prestito contratto nel 2021 con il fondo Oaktree da circa 385 milioni di euro (compresi gli interessi), una scadenza che il presidente dell’Inter Steven Zhang non è riuscito a onorare. L’Inter passa così nelle mani del gruppo californiano, che sarà il nuovo proprietario. Una notizia che ha creato non poca apprensione nei tifosi, che si interrogano su quale sarà il futuro del club.
Leggi anche: La vittima del volo Londra-Singapore è un inglese di 73 anni. Il viaggio organizzato con la moglie…

La resa di Zhang

Steven Zhang le ha provate tutte, ma non sono servite le lunghe negoziazioni con il fondo statunitense Pimco, che avrebbe dovuto fornire 430 milioni di euro, prendendo il posto di Oaktree come creditore, e nemmeno il tentativo di un’ulteriore proroga breve del prestito con il fondo californiano. Alla fine, all’imprenditore non è rimasto altro da fare che alzare bandiera bianca. Possibile che Zhang decida di portare Oaktree in tribunale per dare battaglia fino all’ultimo, ma al momento sembra un’ipotesi piuttosto remota.

Ora i prossimi giorni vedranno lo scioglimento del consiglio d’amministrazione e le nuove nominate, in attesa della programmazione della prossima stagione. Il management dovrebbe essere confermato in blocco, inclusi i vari Marotta, Ausilio e Antonello. Possibile però che al loro fianco Oaktree schieri un proprio uomo, per avere un riferimento diretto. Bisognerà invece aspettare ancora qualche giorno per l’inizio delle operazione legate prettamente alla gestione della squadra, a partire dai rinnovi dei contratti.

Il comunicato ufficiale di Oaktree

“Dal 22 maggio 2024, fondi gestiti da Oaktree Capital Management, LP sono proprietari di FC Internazionale Milano. – si legge nel comunicato di Oaktree – Ciò fa seguito al mancato rimborso del prestito triennale concesso da Oaktree alle holding dell’Inter, scaduto il 21 maggio 2024 con un saldo complessivo di circa 395 milioni di euro. Nel maggio 2021, con l’Inter che si avviava a registrare perdite finanziarie record per l’esercizio finanziario 2020/2021, Oaktree ha fornito alle holding dell’Inter le risorse necessarie per stabilizzare la situazione finanziaria del Club e continuare così ad operare, garantendo anche il pagamento di giocatori e dipendenti. Nei tre anni trascorsi dall’intervento di emergenza di Oaktree, l’Inter ha vinto la sua ottava e nona Coppa Italia, si è assicurata la sesta, settima e ottava Supercoppa, e ha guadagnato il 20° scudetto e la storica seconda stella, oltre ad aver raggiunto la finale di UEFA Champions League per la prima volta dal 2010. Oaktree e il gruppo dirigente dell’Inter saranno in contatto con i principali stakeholder del Club nelle prossime settimane al fine di assicurare una transizione ordinata e senza ostacoli”.
Leggi anche: Caos Inter, Zhang “Il club è a rischio”. Salta l’accordo con Pimco?

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 22/05/2024 12:03