Vai al contenuto

Morte di Matthew Perry, la polizia ha aperto un’indagine

Pubblicato: 22/05/2024 10:47

La polizia di Los Angeles ha avviato un’indagine sulla morte dell’attore Matthew Perry, noto per il ruolo di Chandler Bing nella celebre serie Friends. Perry, 54 anni, è deceduto lo scorso ottobre per gli effetti acuti della ketamina. Nonostante l’autopsia abbia già chiarito le cause del decesso, le autorità vogliono capire perché l’attore avesse “così tanta droga nel suo organismo”, come riportato dalla BBC.
Leggi anche: Terremoto Napoli, nuova forte scossa: scuole evacuate a Procida

Perché è stata aperta un’indagine?

Secondo la BBC, il dipartimento di polizia di Los Angeles ha confermato di aver collaborato con la Drug Enforcement Agency e l’US Postal Inspection Service per chiarire gli ultimi movimenti di Perry. L’attore è stato trovato senza vita nella sua jacuzzi, annegato a causa degli effetti della ketamina. La polizia, riferisce APNews, è intenzionata a scoprire chi abbia fornito la droga a Perry.
Leggi anche: Prima prosciuga il conto della suocera, poi l’orrore: tragedia in famiglia

Le testimonianze delle persone vicine a Perry indicano che l’attore stava seguendo una terapia di infusione di ketamina, un trattamento utilizzato per curare disturbi di ansia e depressione. Tuttavia, il medico legale ha spiegato che l’ultimo trattamento di Perry risale a circa una settimana e mezzo prima della sua morte. Questo non giustifica i livelli elevati di ketamina trovati nel sangue, poiché l’infusione dovrebbe essere metabolizzata in poche ore. Due medici erano responsabili della cura di Perry: uno psichiatra e un anestesista che fungeva anche da medico di base.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 22/05/2024 12:59