Vai al contenuto

Padova, bombola di gas esplode in casa: gravemente ustionate madre e figlia

Pubblicato: 24/05/2024 20:49

Una bombola di gas GPL è esplosa improvvisamente questa mattina in una casa di Conselve, in provincia di Padova, coinvolgendo chi si trovava nell’abitazione al momento dell’esplosione, una madre e sua figlia. Le due persone ferite sono state trasportate in ospedale con gravi ustioni. Sarà ora compito dei carabinieri determinare la causa di questo terribile incidente domestico.
Leggi anche: Gigi D’Agostino torna in tv dopo la malattia. La drammatica confessione a Verissimo: “Questa non è vita”

L’episodio si è verificato nella mattinata del venerdì 24 maggio, intorno alle ore 11.30, in via Roma a Conselve. Al momento non è chiaro cosa abbia provocato l’esplosione della bombola di gas GPL. La deflagrazione ha colpito direttamente la donna di 32 anni di origine marocchina e sua figlia di soli 3 anni, lasciandole ustionate.

Il rumore dell’esplosione è stato udito nei dintorni, e sono stati i vicini a dare l’allarme. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Piove di Sacco, insieme alle forze dell’ordine locali e agli operatori sanitari del 118. Le due vittime sono state prontamente soccorse e trasportate in ambulanza. Dopo essere state stabilizzate, sono state trasferite in codice rosso al pronto soccorso, dove le ustioni sono state valutate come gravi. La donna è stata ricoverata all’ospedale di Padova, mentre la bambina di 3 anni è stata affidata alle cure del personale medico dell’ospedale di Schiavonia.

Continua a leggere su TheSocialPost.it