Vai al contenuto

Scanzi, fuorionda choc: “Sottosviluppato, imbecille”, poi i bip. Striscia pubblica il video: con chi ce l’aveva. È bufera

Pubblicato: 29/05/2024 09:42
Scanzi

Striscia la notizia” è ormai specializzata in fuorionda, e stavolta a essere beccato è stato Andrea Scanzi. La pubblicazione delle sue parole, e del video, hanno subito scatenato una fervente polemica. Il giornalista del Fatto, collegato con lo studio di “È sempre Cartabianca”, il programma condotto da Bianca Berlinguer su Rete 4, ha definito uno dei vertici di Fratelli d’Italia, Giovanni Donzelli, “sottosviluppato”, “imbecille assoluto” e “imbecille politico”. Dopodiché Scanzi avrebbe insultato il deputato con un appellativo così pesante da venire censurato con un bip. Ma, anche se per il termine il giornalista si è subito scusato, cosa gli avrà mai detto di ancor più grave… “Se mi stanno registrando con un video nascosto ribadisco che secondo me Giovanni Donzelli è un sottosviluppato”, dice. (Continua a leggere dopo il video)
Leggi anche: Arriva il vaccino per ridurre le emissioni di metano. Bill Gates tra gli investitori, come funziona

E ancora, Scanzi dice a proposito di Donzelli: “Se mi mandate in onda sono contento, non ne posso più di sentire questo imbecille assoluto, è una roba insopportabile. Imbecille politico eh, altrimenti mi querela pure per un fuorionda”. Il suo sfogo, andato in scena durante l’intervento del deputato di Fratelli d’Italia in una puntata della trasmissione di Rete 4, è stato subito ripreso da varie testate. Il giornalista del Fatto Quotidiano, in collegamento con la trasmissione, attacca e insulta Donzelli a telecamere staccate, ma si lascia andare anche a un grave epiteto, che viene censurato. Nello stesso fuorionda è lo stesso Scanzi poi a scusarsi: “Ho detto una parola che non dovevo dire, la parola ** non va detta, le altre le confermo. Quella non la dico, è politicamente scorretta. Noi la usiamo in un altro modo, per noi è per dire è un coglione. Invece ha un significato molto diverso quindi è brutto se lo dici a una persona”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it