Vai al contenuto

Bologna, Volo Ryanair dirottato: “Puzza di bruciato e tanta paura”. Cosa è successo sull’aereo

Pubblicato: 31/05/2024 17:36

Il volo Ryanair FR3938 partito dall’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna venerdì 31 maggio mattina alle 10, diretto all’aeroporto belga di Charleroi, è stato dirottato in Lussemburgo, dove è atterrato intorno alle 11:30 per via di un principio di incendio. A bordo sono intervenuti i pompieri, mentre i passeggeri sono stati fatti scendere dal Boeing, in attesa di essere messi su un autobus per raggiungere Bruxelles.

“Abbiamo iniziato a sentire un odore acre e ci hanno detto che avremmo fatto un atterraggio di emergenza. Non c’è stato panico, ma è calato un silenzio totale a bordo, fino a quando siamo atterrati in Lussemburgo” ha rivelato una dei passeggeri a bordo del volo decollato alle 10:18 da Bologna questa mattina. “A bordo sono arrivati i vigili del fuoco, che hanno spento l’incendio che proveniva dalle cucine” ha aggiunto all’Ansa la testimone. Sul posto infatti sono accorse due squadre dei pompieri dello scalo che hanno messo in sicurezza l’aereo e poi fatto scendere i passeggeri dal velivolo che ora è ispezionato.
Leggi anche: Incendio su un aereo Ryanair partito da Bologna. Si è reso necessario l’atterraggio d’emergenza

Il racconto continua: “Abbiamo visto improvvisamente tutte le hostess correre verso il fondo dell’aereo. A quel punto ho capito che c’era qualcosa che non andava” ha raccontato la passeggera. “Non abbiamo capito bene cosa sia bruciato, ci hanno detto che nemmeno le hostess inizialmente lo hanno capito. Si vedeva solo il fumo e c’era puzza”, ha confermato un’altra. Tutti hanno assicurato che vi è stata comprensibile preoccupazione a bordo in quei momenti ma non panico.

La passeggera ha aggiunto che in aeroporto è stato riferito da Ryanair che si fosse trattato di “problemi tecnici, ma nessuno ci ha spiegato bene cosa fosse successo”. Una volta a terra, la compagnia ha parlato di bus per raggiungere Charleroi, ma “continuavano a spostare l’orario d’arrivo sempre più tardi, perché probabilmente il bus sarebbe dovuto arrivare dal Belgio e avremmo dovuto attendere ore”. Così, molti passeggeri hanno deciso di andare in stazione per prendere un treno. Alle 13:30, attraverso un messaggio, Ryanair ha comunicato che 4 bus sarebbero arrivati in aeroporto alle 13:45 per portare i passeggeri allo scalo di Charleroi, che dista circa un’ora di auto da Bruxelles.


Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 31/05/2024 17:37