Vai al contenuto

La modella si rifa il seno, ma l’intervento è un disastro: “Le mie tette ora sono disgustose”

Pubblicato: 03/06/2024 22:48

Madison Goodwin, una ragazza di 19 anni, ha deciso di rifarsi il seno in modo impulsivo, ma il risultato è stato disastroso. «Sembra stata morsa da uno squalo» e «un capezzolo è caduto», ha raccontato lei stessa, secondo quanto riportato da The Mirror. Quello che doveva essere un intervento estetico di routine si è trasformato in una vera tragedia.
Leggi anche: “Se devi farti una canna, fattela bene…”. La gaffe del ministro Lollobrigida, il video è subito virale

La mastoplastica diventa un incubo

Il busto di Madison è stato gravemente sfigurato dopo un intervento di lifting eseguito ad aprile. La giovane, che era in salute e senza particolari problemi estetici, non amava la forma del suo seno, ritenendolo troppo cadente. La bassa autostima l’ha spinta a volare in Turchia per sottoporsi a una mastoplastica additiva e a un lifting presso una clinica di Istanbul, raccomandata da una sua amica. Per Madison, però, l’operazione da 4.000 sterline ha avuto esiti devastanti, mettendo a rischio la sua vita.

Al ritorno in Inghilterra, uno dei suoi capezzoli è diventato viola scuro e la pelle attorno è apparsa nera una volta rimosse le bende. Il capezzolo è poi caduto completamente qualche giorno dopo il suo rientro. Ora Madison è in attesa di un innesto cutaneo per sostituire il tessuto necrotico.

Le motivazioni dietro l’intervento

Madison, che è una modella, aveva grandi speranze per l’operazione: «Volevo sentire di poter indossare un top senza dover mettere un reggiseno o preoccuparmi che scivolassero fuori. Volevo che si adattassero bene a ogni capo e mi dessero un po’ di sicurezza. Ora mi sento disgustata guardando le mie tette». Le cicatrici e il danno subito rappresentano una sfida significativa per la sua carriera: «So che non è tutto, ma è il mio lavoro: devo avere un bell’aspetto».

Il rischio degli interventi estetici all’estero

Madison mette in guardia contro gli interventi estetici all’estero, consigliando di eseguirli nel proprio paese. Ma perché ha scelto la Turchia? Il motivo principale è il costo: «Stavo cercando dei chirurghi a Londra, ma costavano 9.000 sterline e non volevo spendere cifre assurde, quindi ho pensato alla Turchia perché qualcuno che conoscevo era andato da quello specifico medico ed era davvero soddisfatto dei risultati». Madison non aveva immaginato che qualcosa potesse andare storto: «Ho avuto un bambino a gennaio, sfortunatamente nato morto – continua a raccontare – Le mie tette erano molto cadenti e i miei capezzoli erano davvero grandi, non sono mai tornati alla normalità». Così ha deciso di sottoporsi all’operazione in Turchia.

Le conseguenze e la speranza di recupero

Non appena ha cambiato le bende e notato il colore violaceo della pelle, Madison si è rivolta al suo medico in Inghilterra, il quale le ha consigliato un innesto cutaneo e un tatuaggio per ridare armonia al busto. «Sembra davvero un morso di squalo, mi sento malissimo», ha concluso Madison, che si sposerà a dicembre e spera di poter essere nuovamente in salute e bellissima per quel giorno.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 03/06/2024 22:53