Vai al contenuto

“Spara caz***e” “Ridicolo”. Bandecchi-Vannacci ad alta tensione

Pubblicato: 04/06/2024 15:13
Bandecchi

Il segretario di Alternativa Popolare, Stefano Bandecchi, fa del turpiloquio un suo tratto distintivo. Di certo, però, non si può dire che sia uno che le cose non le dice in faccia, e in modo diretta. Forse anche troppo. Come ha fatto nel corso della puntata del 4 giugno de “L’aria che tira“, il programma di David Parenzo su La7. Parlando del generale Roberto Vannacci, candidato alle prossime elezioni europee con la Lega, il sindaco di Terni ci è andato giù durissimo: “Vannacci faceva meglio a continuare a fare il generale. Pensavo di poterci andare a cena – ha poi aggiunto – ma non vorrei sprecare i miei soldi”. Poi la stoccata: “Comincia a essere ridicolo, gli si dà troppo spazio e dice cazzate inaudite. Stiamo alla frutta”. E ancora: “Sembra l’uomo medio, l’omosessualità gli dà fastidio ma poi non gli dà fastidio; i neri sono colorati e gli danno fastidio ma poi non gli danno fastidio, è un codardo“. Poi l’affondo di Bandecchi arriva anche sul piano militare: “Lo dico da ex paracadutista, è un codardo, un uomo che non poteva guidare e comandare me, tant’è vero che io ho creato un impero e lui faceva il generale. I generali sono 100 miliardi, gli uomini come me 3, forse 4 in Italia. Io sono tra i primi 100 contribuenti italiani”. (Continua a leggere dopo il video)
Leggi anche: Roberto Vannacci fa il pieno di voti alle Europee e attacca Umberto Bossi: “Traditore”

A quel punto Parenzo getta benzina sul fuoco: “Ha anche un’inchiesta in corso”. Ma Bandecchi replica: “E chi se ne frega! Di me hanno trovato i soldi, li hanno messi da parte. Domani si vedrà, intanto ho mangiato, ho bevuto e ho pagato gli stipendi di tutti i mesi e secondo me sono molto più nella cacchetta loro che io. Forse ci vorranno altri dieci anni per risolvere ma alla fine vinco io“. Poi la chiusura a effetto: “Io sono il segretario di Alternativa Popolare, che dieci mesi fa non esisteva, che oggi invece prenderà lo 0,00 qualcosa, comunque esisterà e farà tremare tutta la politica italiana mediocre nei prossimi tre anni e quattro mesi. Io sono questo, a me viene già da ridere. Ho già programmato per la prossima settimana una vacanza sul mio yacht“. “E riceve politici su questi yacht?”, lo incalza il conduttore facendo riferimento al caso-Toti: “Io ricevo tutto, anche lei se vuole”, ha replicato.

Leggi anche: “Basta, esigo rispetto!” “Volgare!” Scontro durissimo tra Feltri e Ginevra Bompiani

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 10/06/2024 10:50