Vai al contenuto

Natisone, il video del tentativo disperato di un vigile del fuoco di salvare i 3 ragazzi

Pubblicato: 06/06/2024 12:31

Un nuovo video, girato da un passante anonimo dal ponte Romano, ha rivelato ulteriori dettagli della tragedia del Natisone, mostrando il disperato tentativo di un vigile del fuoco di salvare i tre giovani intrappolati al centro del fiume. Le immagini catturate dal video testimoniano la lotta contro il tempo e le forze della natura.

Nel video si vede il vigile del fuoco nuotare con tutte le sue energie verso i tre ragazzi, cercando di raggiungerli nonostante la corrente impetuosa. La scena si svolge sul lato del fiume che i giovani avrebbero dovuto attraversare minuti prima, quando il livello dell’acqua era ancora basso. Purtroppo, il tentativo di attraversamento era stato interrotto perché Bianca, una dei tre giovani di 23 anni, non sapeva nuotare e i suoi amici avevano deciso di non abbandonarla.

Il video mostra chiaramente il vigile del fuoco lottare contro la corrente, senza riuscire ad avvicinarsi ai ragazzi, che nel frattempo si tenevano stretti in un abbraccio fraterno. Questo toccante gesto di solidarietà è stato immortalato in numerosi video girati dai passanti, che hanno assistito impotenti alla tragedia.

Nonostante l’allenamento e l’esperienza in simili interventi, il vigile del fuoco è stato costretto a desistere poco dopo la conclusione delle riprese per evitare di essere travolto lui stesso dalla furia della piena del Natisone. Il fiume, noto per le sue acque impetuose, si trovava in una fase di piena particolarmente pericolosa nelle zone a monte di Premariacco, rendendo il salvataggio ancora più difficile e rischioso.

La tragedia del Natisone ha sconvolto la comunità locale e ha sollevato interrogativi sulla sicurezza e la prevenzione degli incidenti in aree fluviali. Il coraggioso tentativo di salvataggio del vigile del fuoco ha messo in luce la dedizione e il coraggio dei soccorritori, che spesso mettono a rischio la propria vita per salvare quella degli altri.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 06/06/2024 12:32