Vai al contenuto

Fedez e Naska, svelati i motivi della rissa e le diverse versioni: “Fai tanto l’attivista, poi…”

Pubblicato: 07/06/2024 16:38

Continua la bufera intorno a Fedez dopo che Dagospia ha rivelato che il rapper sarebbe stato coinvolto in un’altra rissa, questa volta ai danni di Diego Naska. Si tratta di un giovane cantante della scena pop/punk che a novembre salirà sul palco del Forum D’Assago. A fare chiarezza sulla vicenda ora è lo stesso Fedez e, poco dopo, anche Naska ha rotto il silenzio con un video su TikTok: “Lo sapete se commentate con stupore un post, perché era una gif di stupore e non stava ridendo, il diretto interessato può venire a prendervi a mazzate con altre tre persone?”.  Fedez ha parlato della vicenda durante una diretta Twitch.

Il rapper ha dichiarato: “Banalmente un amico loro, tale…. non so neanche il nome, ha fatto un post dove diceva che si scop*** mia moglie e che i miei figli dovevano chiamarlo ‘papà’. Diego Naska ha commentato ridendo della cosa. Gli ho chiesto banalmente cosa gli facesse ridere e gli ho chiesto di chiedermi scusa e lui non ha voluto farlo”.

Se Fedez e fonti a lui vicine danno questa versione di quanto accaduto quella sera, diversa è la spiegazione dell’altra parte coinvolta. Persone vicine a Diego Naska, infatti, hanno negato assolutamente che da parte sua ci siano state offese nei confronti del rapper o parole contro i figli Leone e Vittoria. “Non solo era impensabile, ma non ce ne sarebbe stato neanche il tempo, Diego è stato aggredito subito”, hanno precisato. E poco fa anche lo stesso cantante ha pubblicato un video su TikTok ribattendo alle parole di Fedez. Ecco cosa ha detto:

“Lo sapete che se commentate con stupore il post riguardante qualcuno, perché di stupore parliamo (la gif non stava ridendo era una gif di stupore), il diretto interessato può venirvi a prendere a mazzate? Con altre tre persone? Tre contro uno! Non sapevo nemmeno, magari perché non sono un attivista grande come lui, che la violenza è il mezzo prediletto per chi si batte della salute mentale e il benessere dei giovani. Prossima volta che vai a un convegno invitami che abbiamo tanto di cui parlare. Magari passami a prendere tu, però senza van con cinque persone dentro. Prendi la smart, da solo…”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 11/06/2024 10:29