Vai al contenuto

Allarme vongole nei supermercati italiani: “Sono pericolose”. Tutti i lotti da riportare indietro

Pubblicato: 10/06/2024 20:55

Il Ministero della Salute ha annunciato il ritiro di diversi lotti di vongole veraci fresche dal mercato a causa di un rischio chimico legato alla possibile presenza di biotossine algali. Questo ritiro riguarda vongole vendute in sacchetti di rete da 1 chilogrammo o in confezioni da 3-5 kg, commercializzate con vari marchi.
Leggi anche: Petto di pollo al supermercato, ecco come viene fatto davvero e come scegliere il migliore

Marchi e Lotti Interessati

Il richiamo coinvolge:

  • Vongole veraci nostrane (Ruditapes decussatus) a marchio Nieddittas
  • Arselle cuore e vongole veraci a marchio Marceddi
  • Arselle cuore Cirdu

Il ritiro è dovuto alla possibile presenza di biotossine lipofiliche algali DSP (Diarrethic Shellfish Poisoning), in particolare acido okadaico. L’azienda Nieddittas aveva già annunciato un richiamo per lo stesso motivo, in seguito all’analisi dell’Asl di Oristano che ha rilevato la probabile presenza di queste tossine in alcuni lotti. Per precauzione, i produttori hanno deciso di ritirare dal mercato i prodotti potenzialmente contaminati.

Dettagli dei Lotti Ritirati

Nieddittas

  • Vongole veraci nostrane, vendute in reti da 1 kg
  • Numeri di lotto: 241079-31, 241098-02, 241107-02, 241107-03, 241107-04, 241115-04
  • Prodotte dalla CPA Cooperativa Pescatori Arborea Società Cooperativa Arl nello stabilimento di Arborea, provincia di Oristano.

Marceddi

  • Vongole veraci, vendute in reti da 1 kg e confezioni da 3-5 kg
  • Numeri di lotto: L29052024A, L29052024B, L30052024A, L30052024B, L01/06/2024A, L01/06/2024B, L03/06/2024A, L03/06/2024B, L04/06/2024A, L04/06/2024B
  • Prodotte dal Consorzio Cooperative Riunite della Pesca “Marceddi” nello stabilimento di Arborea.

Cirdu

  • Arselle cuore, vendute in confezioni da 30 kg
  • Numero di lotto: 0CRM20240531
  • Prodotte dalla Cooperativa Pescatori La Sulcitana nello stabilimento di Sant’Antioco, provincia Sud Sardegna.

I consumatori sono invitati a verificare i lotti acquistati e a non consumare i prodotti ritirati. In caso di dubbi, è consigliato contattare il punto vendita o il produttore per ulteriori informazioni.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 10/06/2024 20:56