Vai al contenuto

Rissa alla Camera, il deputato Donno colpito alla testa e portato via in carrozzina

Pubblicato: 12/06/2024 20:03

Attimi di grande tensione alla Camera durante il dibattito sul ddl Calderoli. Il deputato del Movimento 5 Stelle Leonardo Donno è stato aggredito con dei pugni dopo essersi avvicinato ai banchi del governo con una bandiera tricolore. Subito dopo è stato portato via dall’aula in carrozzina.
Leggi anche: Alessandra Mussolini contro Leonardo Donno su La7: “Spogliati e fai l’uomo”

“Un deputato della Lega gli ha dato due pugni in testa”, denuncia il parlamentare di Avs Marco Grimaldi. Secondo quanto da Grimaldi, a strattonare e colpire il pentastellato Donno sarebbe stato un deputato leghista, nel parapiglia delle proteste. “L’aggressione avvenuta alla Camera ai danni di Leonardo Donno è un fatto gravissimo e vergognoso. Il nostro deputato voleva solo consegnare una bandiera italiana al ministro Calderoli, quando è stato aggredito fisicamente da parlamentari della maggioranza tra cui il leghista Iezzi, venendo colpito con pugni e finendo a terra. Chiediamo provvedimenti seri e immediati contro questo atto di vero e proprio squadrismo perpetrato all’interno delle istituzioni che infanga la nostra democrazia e qualifica chi lo ha compiuto”, ha comunicato con una nota il Movimento 5 stelle.

Convocata immediatamente la conferenza dei capigruppo della Camera.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 19/06/2024 14:23