Vai al contenuto

Ritrovato il corpo del corriere Nicolas Del Rio: si indaga per omicidio volontario e sequestro di persona

Pubblicato: 25/06/2024 21:59

La Procura di Grosseto ha avviato un’indagine per omicidio volontario e sequestro di persona riguardante il caso di Nicolas Matias Del Rio, un corriere argentino di 40 anni scomparso mentre trasportava un carico di borse di lusso. Il corpo senza vita di Del Rio è stato trovato in un dirupo vicino a una villetta nella località Case Sallustri.
Leggi anche: Omicidio Pierina Paganelli, oggi interrogatorio di Louis Dassilva: è svolta

In questa zona, nelle settimane precedenti, erano stati rinvenuti accessori di pelletteria riconosciuti dalla casa di moda Gucci come parte del carico rubato. La famiglia di Del Rio, che include una moglie e un figlio piccolo residenti sull’Amiata, è stata informata della tragica scoperta. Del Rio stava trasportando 300 borse di lusso per un valore complessivo di 500mila euro. Il suo furgone, unico senza sistema di geolocalizzazione dell’azienda New Futura per la quale lavorava, è stato trovato incendiato.

Due arrestati e tre indagati

La polizia ha arrestato due uomini, Klodian Gjoni e Ozgur Bozkurt, rispettivamente di 33 e 44 anni. Gjoni, di origine albanese, è stato fermato a Ciampino mentre tentava di lasciare il paese, mentre Bozkurt, di origine turca, è stato arrestato nella sua abitazione. Un terzo uomo, Kaia Emre, di 28 anni, è stato anche coinvolto. I tre erano già sospettati di rapina e danneggiamento. Inoltre, sono stati indagati altri due individui: Niko Gjoni, padre di Klodian, e Zindan Bozkurt, parente di Ozgur.

La ricostruzione

Secondo le ricostruzioni iniziali, Del Rio si sarebbe fermato lungo il suo tragitto per soccorrere un uomo che sosteneva di avere il furgone in panne e che doveva consegnare scatoloni di borse a una pelletteria. Del Rio, fidandosi del racconto, contattò il suo datore di lavoro per confermare la storia. Durante la conversazione, il datore di lavoro scoprì che la pelletteria menzionata aveva chiuso un anno prima. Il finto corriere, chiamato “Goni”, cercò di rassicurarlo, ma il titolare della New Futura, insospettito, provò a ricontattare Del Rio, che nel frattempo era stato rapinato e probabilmente ucciso.

“Goni” era in realtà Kaia Emre, che aveva pianificato l’agguato con Gjoni e Bozkurt per rubare le borse di lusso. I tre indagati avrebbero seguito il furgone di Del Rio fino al momento opportuno per fermarlo e attuare la rapina. Le indagini sono ancora in corso, e gli inquirenti ritengono che il processo per furto che Klodian Gjoni dovrà affrontare a settembre potrebbe fornire ulteriori dettagli cruciali per comprendere la dinamica dell’omicidio di Del Rio.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 26/06/2024 12:32