Vai al contenuto

Donatella Rettore contro Antonello Venditti: “Ce l’ha con Annalisa come ce l’aveva con me. Farebbe meglio a stare zitto!”

Pubblicato: 30/06/2024 12:18

Rettore risponde alle esternazioni di Venditti sulle cantanti che dominano la scena italiana in questo momento. Anche se lo stesso cantautore sembra aver smentito chi ha riportato le sue frasi, la cantante diva degli anni Ottanta lo attacca: “Ce l’hai con loro come ce l’avevi con me. Faresti meglio a stare zitto!”. I dettagli della polemica.
Leggi anche: Venditti, a 40 anni di distanza arriva l’edizione speciale di Cuore

Le parole di Antonello Venditti

Venditti ha parlato di Angelina Mango e Annalisa in questi termini: “Questi giovani sono bravi. Però io so fare quello che fanno loro, ma loro non sanno fare quello che faccio io. E prendi Annalisa: è una bravissima cantante, ma è stata costretta dal mercato a diventare altro da sé stessa. Anche Angelina Mango”. Dopo l’ondata di polemiche causate dalle sue esternazioni, il cantautore romano ha dovuto rettificare. “Io amo Annalisa, Angelina e Madame, le frasi che mi sono state attribuite sono solo una forzatura per creare strani e inutili paragoni. Le ho sentite interpretare canzoni di grandi cantautori con grande maestria, ma evidentemente per il mercato di oggi non basta essere brave. Si pretende un look e una presunta sensualità imposta da un ulteriore presunto sound ormai globalizzato”.

Le parole di Donatella Rettore

Intervistata dal Fatto Quotidiano, Donatella Rettore ha replicato alle critiche di Venditti sulle nuove voci come Angelina e Annalisa. “Quello che ha detto ad Annalisa e Angelina? Devo essere onesta, non sapevo che avesse detto questo, ma ti fermo subito. Antonello Venditti ce l’ha e ce l’aveva pure con me. Se mi sono data una risposta? No. Dico solo che ci sono i grandi cantautori che hanno fatto la storia della musica e va bene”.

“Questi stessi sono anche uomini che farebbero meglio a star zitti e lasciare che i giovani facciano la propria strada. Ed è successo anche a me in passato. Gino Paoli si girava dall’altra parte ogni volta che mi vedeva. Ma sai cosa penso? Che solo il tempo dà ragione. Io sono ancora qua dopo 40 anni, ad esempio. Angelina Mango e Annalisa sono bravissime, sono delle ‘spugne’, fanno bene a non mettere paletti intorno e ad aprirsi. Cantano benissimo. Il tempo darà ragione a loro”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it