Vai al contenuto

Sicilia, operaio morto travolto da un camion che faceva manovra

Pubblicato: 01/07/2024 21:03

Questa mattina a Comiso si è verificato un tragico incidente sul lavoro in cui ha perso la vita Antonino Giompiccolo, un uomo di 53 anni. L’episodio è avvenuto nel piazzale dell’azienda vinicola Avide, situata sulla strada provinciale Comiso Chiaramonte, a circa due chilometri dal centro abitato di Comiso.
Leggi anche: Torino emergenza maltempo: alberi sulle auto, grandine e allagamenti
Leggi anche: Cade dal tetto di una casa e resta infilzato sulla cancellata: morto un uomo

Giompiccolo stava assistendo l’autista di un Tir durante una complessa manovra per uscire dal piazzale e immettersi sulla strada. Nonostante fosse un’operazione che l’uomo aveva già eseguito molte altre volte, questa volta è stato travolto dalle ruote posteriori del camion. Le circostanze esatte dell’incidente sono ancora da chiarire, poiché l’azienda non è dotata di telecamere di sicurezza e nessuno si è accorto di quanto accaduto, tranne l’autista del Tir, un uomo originario di Benevento che lavora per una ditta campana.

Incidente sulla Comiso-Chiaramonte

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i carabinieri della stazione di Comiso, supportati dai vigili urbani per gestire la viabilità. Le indagini sono sotto la direzione del sostituto procuratore Ottavia Polipo, che ha autorizzato la rimozione della salma dopo i rilievi effettuati dai carabinieri. Il camion coinvolto è stato posto sotto sequestro, mentre il corpo di Antonino Giompiccolo è stato trasferito all’obitorio del cimitero di Comiso, in attesa della decisione del magistrato sull’eventuale autopsia.

Anche il personale dello Spresal è intervenuto per effettuare i rilievi relativi alla sicurezza sul luogo di lavoro. Antonino Giompiccolo era conosciuto come una persona molto riservata, ma estremamente dedita al lavoro. Era sposato, ma non aveva figli, e lavorava da tempo presso l’azienda Avide, dove era molto apprezzato e stimato dai colleghi e dai superiori.

La notizia della sua morte ha scosso profondamente la comunità locale, sottolineando ancora una volta l’importanza della sicurezza sul lavoro. In assenza di testimoni oculari o di registrazioni video, le indagini si concentreranno sul racconto dell’autista del camion e sui rilievi tecnici per comprendere appieno la dinamica dell’incidente.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 17/07/2024 13:36