Vai al contenuto

Lutto nel calcio: addio all’allenatore Fabio Melillo. Il dolore della squadra

Pubblicato: 06/07/2024 16:36

Il mondo del calcio femminile è in lutto per la scomparsa di Fabio Melillo, ex allenatore della Roma Primavera Femminile e tecnico della Ternana femminile, morto oggi all’età di 58 anni. Melillo, che era malato da tempo, ha visto le sue condizioni peggiorare improvvisamente nella giornata di ieri, rendendo vano ogni tentativo di rianimazione. La notizia ha colpito duramente tutto il panorama calcistico, lasciando un vuoto incolmabile.
leggi anche: Il mistero di Taylor: “Perché lo fanno arbitrare?”. Sbaglia sempre ma è intoccabile. Tedeschi furibondi

Il club umbro della Ternana femminile ha voluto ricordarlo con un commovente messaggio sul proprio profilo Instagram: “Per sempre nei nostri attimi eterni”. Anche la Roma, squadra con cui Melillo ha ottenuto notevoli successi, ha espresso il suo cordoglio sui social: “Ciao Fabio. Non ti dimenticheremo mai”. Numerosi componenti degli staff tecnici di Trigoria si sono uniti al ricordo, sottolineando l’importanza di Melillo nella crescita del movimento calcistico femminile.

Il ricordo della FIGC

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha voluto rendere omaggio a Fabio Melillo, evidenziando il suo contributo significativo al calcio femminile italiano. “Fabio Melillo è stato uno dei primi a credere nel movimento calcistico femminile italiano. Il suo straordinario palmares a livello giovanile è la testimonianza di un lavoro eccezionale, come eccezionale è stata soprattutto la dimostrazione di amore per il suo lavoro data alla squadra e a tutti noi nel voler portare a termine la stagione nonostante le complicazioni dovute al suo stato di salute. Tutto il calcio italiano si stringe attorno alla famiglia di Fabio e alla Ternana Women“.

Una carriera ricca di successi

Durante la sua carriera, Melillo ha saputo coltivare il talento di numerose calciatrici, alcune delle quali hanno raggiunto anche la Nazionale. Con la Roma Primavera Femminile, ha conquistato due campionati, lasciando un’impronta indelebile nel percorso di crescita delle giovani atlete. La sua passione, dedizione e competenza hanno reso Melillo una figura di riferimento nel calcio giovanile femminile, capace di ispirare e guidare con saggezza e umanità.

La perdita di Fabio Melillo ha scosso profondamente non solo i club in cui ha lavorato, ma anche tutte le persone che hanno avuto il privilegio di conoscerlo e lavorare con lui. I messaggi di affetto e stima continuano ad arrivare da ogni parte d’Italia, testimonianza del grande impatto che Melillo ha avuto sul calcio femminile e sul cuore delle persone.

Fabio Melillo lascia un’eredità preziosa fatta di insegnamenti, vittorie e, soprattutto, di amore per lo sport e per le sue ragazze. La sua memoria vivrà nei successi delle atlete che ha allenato e nelle persone che ha ispirato durante la sua straordinaria carriera.

Continua a leggere su TheSocialPost.it