Vai al contenuto

Margherita Ceschin uccisa da sicari pagati dal marito, arrestata una 23enne

Pubblicato: 08/07/2024 21:02

Nelle scorse ore, i carabinieri hanno eseguito l’arresto di una 23enne dominicana coinvolta nell’omicidio di Margherita Ceschin, avvenuto a Conegliano (Treviso) il 24 giugno 2023. La giovane donna è accusata di aver facilitato l’operazione di ingaggio dei killer assoldati dal marito della vittima.
Leggi anche: Karolina Rodriguez, arrestata “La Mantide” latitante da mesi: truffava i suoi amanti

Il Ruolo dell’Arrestata

La 23enne, rintracciata a Pavia e posta agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, è accusata di aver svolto il ruolo di intermediaria nell’organizzazione dell’omicidio. Secondo gli inquirenti, avrebbe effettuato due versamenti di denaro a uno degli esecutori materiali del delitto, suo connazionale. I pagamenti, di 999 euro il 2 giugno 2023 e 899 euro il 5 luglio 2023, sono stati effettuati poco prima dell’omicidio. Inoltre, nei giorni immediatamente precedenti il delitto, la donna si sarebbe recata alla stazione dei treni di Mestre per prelevare l’uomo.

Le Indagini

Il provvedimento di arresto è stato emesso dal gip del Tribunale di Treviso, sulla base delle evidenze raccolte dai carabinieri e della direzione della Procura della Repubblica di Treviso. L’analisi dei dispositivi elettronici sequestrati agli indagati ha permesso di ricostruire il ruolo della 23enne nel complesso schema criminale. Le informazioni ottenute dai dispositivi hanno fornito prove concrete della sua complicità nell’organizzazione del delitto.

La Ricostruzione dell’Omicidio

Margherita Ceschin, 72 anni, è stata trovata morta nella sua abitazione la sera del 24 giugno 2023. Le indagini hanno rapidamente indirizzato i sospetti verso un complotto orchestrato dal marito della vittima, il quale avrebbe assoldato killer tramite intermediari. La 23enne dominicana avrebbe svolto un ruolo cruciale in questa rete, gestendo i pagamenti e facilitando il contatto tra il mandante e gli esecutori.Questo arresto aggiunge un ulteriore tassello nella ricerca della verità e nell’assicurare alla giustizia tutti i responsabili di questo brutale delitto. La comunità attende con ansia ulteriori sviluppi, sperando che tutti i colpevoli vengano adeguatamente puniti per i loro crimini.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 18/07/2024 09:54