Annalisa Minetti si difende dagli insulti sui social: "Siete persone infelici!"

La Minetti ha risposto agli haters: "Io cresco i miei figli come donna realizzata. Dite che non vivo da lungo tempo, invece vivo sempre di più!"

La cattiveria degli haters contro i personaggi pubblici è ormai all’ordine del giorno sui social. Al centro di critiche e accuse è stata recentemente protagonista Annalisa Minetti. La celebre cantante ed atleta, che vinse nel 1998 il festival di Sanremo e che portò a casa il bronzo alle paralimpiadi di Londra nei 1500 mt (2012), è affetta da una retinite pigmentosa che le ha portato via la vista. Qualche giorno fa ha postato sul profilo Instagram una foto con la sua meravigliosa figlia (Elena, 10 mesi), per festeggiare il risultato di un esame universitario andato a buon fine. Infatti Annalisa, già laureata in Scienze Motorie e Scienze della Comunicazione, ha deciso di  tornare tra i banchi della facoltà. Sotto al post sono stati migliaia i commenti positivi, pieni di amore e congratulazioni, ma non sono mancate anche numerose critiche.

La risposta di Annalisa Minetti agli haters

Annalisa Minetti ha recentemente pubblicato un post con parole forti, rivolte a tutti coloro che l’hanno criticata con accuse come: “Se fossi stata cieca non avrei mai messo al mondo un secondo figlio“; “Non farei cose oltre la normalità solo per apparire normale“; “Sei una persona piena di sé“. Le parole della cantante, in risposta, sono state le seguenti: “Quello che hanno da dire queste persone ignoranti e infelici non mi tocca perché io cresco i miei figli come donna realizzata nel lavoro e nella vita“.

 





 





















Visualizza questo post su Instagram






































 

Volevo ringraziare @iacopomelio perché ha deciso di rispondere a quei pochi ignoranti che hanno giudicato la mia vita, il mio ruolo di madre e la mia natura di donna. Ringrazio Iacopo non solo per le belle parole spese per me ma sopratutto perché grazie a lui sono sommersa, da ieri sera, da messaggi di solidarietà. Volevo rassicurare tutti sul fatto che io stia bene, che le parole di queste persone ignoranti e infelici non mi toccano. Da anni sono abituata a sentirmi dire di non vivere e di tutta risposta io vivo e vivrò sempre di più Cresco i miei figli come donna realizzata nella vita e nel lavoro ; non sacrificando mai un dentino, una recita, una prima pappa nonostante questo mi costi fatica e a volta piango da sola di notte chiusa in bagno per la stanchezza. Perché si, spesso per me è tutto molto più difficile, ma nonostante questo, e nonostante la vostra ignoranza, io vivo cercando di essere all’altezza dei miei sogni e di quelli dei miei figli. Ho un uomo splendido accanto e la nostra casa è piena di sorrisi. Le persone che mi aiutano sono quelle che mi amano, non lo stuolo di collaboratori che avete millantato. Purtroppo per chi mi augura di restare chiusa in casa, mi vedrete presto in nuove sfide per la musica e per lo sport. E continuerò a condividere la felicità di crescere i miei figli con le tante persone che mi seguono e che sono nel mio cuore ❤️ #admaiora #grazie #annalisaminetti #minetti #ladiversitáèopportunità #grazie #iacopomelio #paratleta #singer #loveaboveall #noalbullismo #cyberbullismo #familyfirst #beselfconfident #love #pariopportunita

Un post condiviso da Annalisa Minetti (@annalisaminettiofficial) in data:





Sempre la Minetti ha poi continuato: “Non sacrifico mai niente dei miei figli, nonostante faccia fatica per via della malattia. A volte, infatti, mi rinchiudo in bagno a piangere per la stanchezza; nonostante questo però vivo cercando di essere all’altezza dei miei sogni e di quelli dei miei figli“. Annalisa Minetti, attualmente, convive con il marito Michele Panzarino, il figlio Fabio di 10 anni, nato dal rapporto con il suo ex consorte Gennaro Esposito, ed Elena, figlia avuta con l’attuale compagno, in una casa fatta di sorrisi. Inoltre sempre nella stessa didascalia ha rivelato: “Per chi mi augura di restare in casa? Beh, rispondo che invece sono pronta per nuovi progetti musicali e sportivi. Da tempo tanta gente mi dice che non vivo più; io rispondo a tutti loro vivendo. Anzi, vivendo ancora di più!“.

 







Iacopo Melio in difesa di Annalisa Minetti: “Affossate chi ce l’ha fatta per sentirvi migliori!

Annalisa Minetti ha poi ringraziato il 25enne Iacopo Melio per le parole che ha speso sul suo conto. Infatti le hanno portato numerosi messaggi di solidarietà e di vicinanza. Iacopo, autore del libro Faccio salti altissimi, è affetto dalla sindrome di Escobar, una rara  malattia genetica. Il giovane ha difeso la nota cantante Annalisa su Instagram, scrivendo: “Leggendo i vostri commenti capisco meglio perché c’è ancora gente che parcheggia nei posti riservati ai disabili, o che si lamenta perché al posto loro è stato assunto un handicappato, o che al mare lancia occhiate perché ha avvistato un ‘anormale’. Siete così ignoranti e complessati che affossate tutto ciò che è diverso da voi, ma che comunque ‘ce l’ha fatta’, per sentirvi migliori! Siete solo delle persone piccole“.