caporalato

Venivano trattati in modo bestiale, nel senso più stretto del termine: trasportati in furgoni, ammassati come bestie, e sfruttati per lavori pesantissimi fino a 10 ore al giorno. Venivano sfruttati nei campi ogni giorno, per un compenso praticamente inesistente e gravi prevaricazioni sul lavoro. È drammatico il caso di caporalato sventato a Latina dalla Digos, in collaborazione con il Servizio Centrale Operativo, che ha portato all’arresto di 6 persone di cittadinanza italiana.

Tra gli arresti anche un ispettore del lavoro

Ad essere sfruttate erano circa 400 persone, di nazionalità rumena e nordafricana.

Venivano pagati 4 euro l’ora e non avevano alcun diritto sul lavoro: venivano sfruttati, maltrattati e di fatto ridotti a schiavi. Tra gli arrestati, inorridisce il fatto che ci sia anche un sindacalista, nonché un ispettore del lavoro: i reati di cui i 6 sono accusati al momento son intermediazione illecita, estorsione, sfruttamento del lavoro, riciclaggio di denaro e reati tributari.

Guarda il video:

Fonte video