stefania crotti

Sono passate poco meno di 24 ore e già ci sono novità sul tragico ritrovamento che risale alla giornata di ieri, in provincia di Brescia. Ora il corpo di donna trovato carbonizzato nel bosco di Erbusco ha un nome: si tratta del cadavere della 42enne Stefania Crotti.

Corpo carbonizzato nel bosco: è Stefania Crotti

Per gli inquirenti che si trovano al lavoro sul cadavere da più di 20 ore non ci sono più dubbi: il cadavere ritrovato ieri nella zona boschiva di Erbusco, in provincia di Brescia, appartiene a Stefania Crotti.

Il suo corpo è stato drammaticamente ritrovato ieri da un ciclista che stava attraversando la zona boschiva: il corpo, pressoché irriconoscibile, è stato ritrovato coperto da sterpaglie e carbonizzato. L’unico indizio che avrebbe potuto ricondurre all’identità del corpo si trovava sulla mano: sono stati di fatto gli anelli, tra cui una fede nuziale con tanto di incisione al suo interno, a far capire agli investigatori di avere tra le mani il corpo della Crotti.

stefania crotti

Stefania Crotti, la 42enne il cui corpo è stato trovato carbonizzato venerdì 18 gennaio nel bosco di Erbusco, Brescia.

Foto/Araberara

La scomparsa della 42enne: interrogato il marito

Della Crotti non si avevano più notizie da qualche giorno, precisamente da giovedì pomeriggio quando, finito l’orario di lavoro, della donna si sono perse le tracce. Sono poche le informazioni che giungono sulla donna se non che avesse 42 anni e fosse mamma di una bimba, residente a Gorlago. Non sono presenti al momento indizi su quanto possa essere accaduto alla donna e sul perché. Quel che è certo è che in queste ore il marito di Stefania Crotti, estraneo ai fatti nonché denunciatore della scomparsa, si trova in caserma sotto serrato interrogatorio.

Si attende intanto il risultato dell’autopsia che riuscirà a fugare il dubbio sul luogo del delitto per capire se la Crotti è stata uccisa e bruciata dove è stata trovata o se vi è stata ricondotta in un secondo momento, da morta. Fonti di corridoio dicono che oltre al marito sarebbe giunto in caserma un secondo uomo prossimo all’interrogatorio.

@immagine in evidenza: Bergamo News