bettarini

È stato intercettato e fermato dalla Polizia di Frontiera, Andi Arapi, uno degli aggressori di Niccolò Bettarini. Il giovane, 29enne e di origine albanese, è evaso dagli arresti domiciliari.

Arapi, lo scorso 19 gennaio è stato riconosciuto colpevole di fronte alle accuse di tentato omicidio. Ad emettere la sentenza il gip Guido Salvini.

La fuga

Andi Arapi è l’unico dei 4 responsabili dell’aggressione, avvenuta una notte di luglio all’ingresso della discoteca di Milano Old Fashion, a scontare la pena ai domiciliari per 5 anni. Gli altri 3 si trovano invece in carcere.

Albano Jakei è stato condannato a 6 anni e 6 mesi e Alessandro Ferzoco a 5 anni e sei mesi. Infine Davide Caddeo, identificato come il soggetto che ha sferrato le coltellate ai danni di Niccolò Bettarini.

Niccolò Bettarini: 1 milione di risarcimento per i danni subiti dagli aggressori

Niccolò Bettarini, dopo l’aggressione. Foto: Instagram Niccolò Bettarini

Arapi, sprovvisto di permesso di soggiorno, è però evaso dai domiciliari e si è dato alla fuga, destinazione: Albania, il suo Paese d’origine. L’intervento delle forze dell’ordine hanno mandato letteralmente in fumo i suoi piani di fuga. Il 29enne è stato fermato ai controlli al bordo di un traghetto in partenza da Bari e portato in galera con l’accusa di evasione.

Tutti gli articoli su Niccolò Bettarini

Riuscirà Bettarini a lasciarsi questa storia alle spalle

Pochi giorni fa, dopo la sentenza, Niccolò e tutta la sua famiglia esultavano sui social per l’epilogo di quell’incubo cominciato la scorsa estate. “Rinunciamo a qualsiasi risarcimento. Noi volevamo solo che fosse fatta giustizia e giustizia è stata fatta” dichiaravano sui social il 20enne e la madre Simona Ventura.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

T R U T H

Un post condiviso da Niccolò Bettarini (@mr_bettarini) in data:

In una lunga intervista rilasciata a Chi dopo il verdetto, Niccolò ha anche dichiarato di non nutrire alcun rancore nei confronti dei suoi aggressori, dicendosi incline al perdono.

Qualsiasi cosa, pur di chiudere un capitolo doloroso della sua vita. Ma dopo quest’ultimo aggiornamento, sembra proprio che questa storia sia dura da buttare alle spalle.