stefania crotti omicidio

Se ne va anche l’ultima, flebile speranza in merito alla morte di Stefania Crotti. Già qualche giorno fa, le analisi autoptiche avevano permesso di scoprire che all’interno dei polmoni di Stefania c’era della fuliggine, il che segnalava che, con ogni probabilità, la donna era ancora viva nel momento in cui veniva data alle fiamme. ora, si scoprono altri drammatici dettagli che smantellano ancora più in profondità la versione dell’assassina, Chiara Alessandri, e dipingono un quadro di sofferenze atroci, rendendo ancora più drammatica l’ipotesi su come si sono svolti gli ultimi momenti di vita della vittima.

Respirava ancora

Quando è stata bruciata, Stefania respirava ancora. Difficile capire se e quanto fosse cosciente di quello che le stava accadendo, considerando che era stata colpita alla testa da un corpo contundente (si ipotizza si tratti di un martello) e quindi poteva essere priva di sensi. È però confermato che il corpo sarebbe stato trovato in una posizione che lascia pensare che abbia lottato fino alla fine: la donna è stata trovata con le braccia tese e distanti tra di loro, con le mani chiuse a pugno, come se stesse cercando di lottare.

In medicina legale, si parla in questi casi di posizione del lottatore.

Tutti gli articoli su Stefania Crotti

Omicidio Stefania Crotti, l'ex amante del marito confessa: "Sono stata io ma non l'ho bruciata"

Stefania Crotti

Aveva paura che Stefania reagisse

Un dettaglio ulteriore fa pensare che in qualche modo la donna, fino all’ultimo, abbia dato segni di vita: a quanto pare la sua assassina ha dovuto chiuderle i pesi con delle fascette di metallo (ne sono stati trovati i residui vicino al cadavere), il che significa che con ogni probabilità potesse temere che la donna riuscisse ancora a reagire.

Ciò che è stato rinvenuto fa pensare, oltretutto, a un agire approssimativo da parte della donna, che ha lasciato il martello usato presumibilmente per colpire la donna poco lontano dal cadavere. Non c’è stato, dunque, un occultamento dell’arma, nonostante Chiara Alessandri tuttora sostenga di non aver bruciato il corpo, e che la Crotti sia morta durante una colluttazione tra le due.

stefano del bello stefania crotti

Stefania Crotti con il marito e la figlia