pontevico_e

È una tragedia mostruosa quella che si è consumata ieri in piazza Mazzini a Pontevico (in provincia di Brescia): un uomo ha infatti accidentalmente ucciso sua moglie investendola con la macchina, mentre faceva retromarcia nella piazza della cittadina. Prevedibile la disperazione dell’uomo, che non si è accorto della presenza della donna finché non è stato troppo tardi.

Le lesioni erano troppo gravi

Natalina Muri e suo marito, ieri, si trovavano a Pontevico per trovare una parente in casa di riposo. Dopo la visita, avevano deciso di prendere un caffè verso le 14.

Mentre erano in procinto per ripartire verso casa, l’uomo si è messo al volante della Bmw serie 3 di famiglia ma non si è accorto che Natalina si trovava proprio dietro la macchina, in quanto non riusciva a salire sulla vettura perché era parcheggiata troppo vicino ad un’altra auto e le era impossibile accedere al lato passeggero. L’investimento è stato talmente subitaneo ed ha colto così di sorpresa la donna che questa non ha fatto in tempo ad avvertire il marito di ciò che stava accadendo.

ambulanza

Immagine di repertorio

Marito negativo ai test alcolemici

Quando l’uomo, 79enne, ha ingranato la retromarcia, ha investito la donna per poi trascinarla per una ventina di metri per strada.

Quando si è accorto di quello che era accaduto, era ormai troppo tardi: la donna è stata soccorsa immediatamente ma le ferite che aveva riportato erano troppo gravi. I medici arrivati sul posto hanno potuto solo constatare il decesso, e portare la salma della donna all’ospedale civile. Lì, nella giornata di oggi, verranno effettuati ulteriori esami medico-legali.

Comprensibile la disperazione dell’uomo, completamente sotto shock, che ai soccorritori ha detto “la mia vita non ha più senso, voglio morire”.

L’uomo è stato sottoposto a test alcolici ma è risultato negativo: potrebbe comunque essere indagato per omicidio colposo come da legge.

piazza mazzini

Piazza Mazzini a Pontevico