Berlusconi: "Gli italiani sono quasi tutti fuori di testa"

Silvio Berlusconi ha parlato delle sue preoccupazioni e dei suoi impegni futuri ma le sue parole stanno facendo scalpore

Silvio Berlusconi è stato ospite del salotto di Barbara D’Urso a Pomeriggio 5, e non si fa che parlare di alcune dichiarazioni. Il leader di Forza Italia ha parlato della situazione italiana e qualche dichiarazione ora fa molto discutere.

Berlusconi e il voto degli italiani

Pare che il voto degli italiani sia molto cambiato in questi ultimi tempi: “Non ho voglia di popolarità, non riesco più ad andare in giro che tutti mi fermano. Poi quando c’è da votare? In quanti votano Silvio Berlusconi? Mi vergogno di dirlo: 5-6 italiani su 100. Una cosa fuori dal mondo. Penso che gli italiani siano quasi tutti fuori di testa, hanno affidato un’azienda importante come l’Italia a qualcuno che non la conosce, che non ha mai lavorato, che non ha mai studiato, che sa solo chiacchierare bene… Dove hanno messo la testa gli italiani? Si guardino allo specchio“. Il giudizio quindi ora si sofferma sul voto degli italiani ma anche sulla situazione in generale.

Caso escort Bari, processo rinviato per Silvio Berlusconi a dopo le Europee

Leggi anche Berlusconi agguerrito, sul governo: “Spero che cada ogni giorno che viene”

La situazione italiana

L’impegno politico sembra essere per Berlusconi una missione: “Sono abbastanza preoccupato per ciò che sta succedendo intorno a noi. In Italia, in Europa e nel mondo. Sono preoccupato per figli e nipotini. Come sto? Ho invitato a cena alcuni compagni del liceo, quelli ancora vivi. Li ho visti e ho detto: ‘Ho invitato i compagni del liceo, non i loro nonni’. Scherzi a parte: ho ripreso a lavorare tantissimo, sono preoccupato. Ho sentito il dovere di ricandidarmi in Europa“. A metà gennaio, l’ex premier ha annunciato che si sarebbe candidato alle Europee, il voto è previsto per la fine di maggio.

Infine, c’è stato anche tempo per una piccola battuta sul Festival di Sanremo. La politica quest’anno è stata molto partecipe del festival della musica italiana, ma Berlusconi non entra nel merito del televoto o degli argomenti “scottanti” come quello dei migranti: “Cosa penso delle canzoni? Tutte boia*e… Non me ne è piaciuta neanche una“.

Caso escort Bari, processo rinviato per Silvio Berlusconi a dopo le Europee