Colora il pelo del cane, il veterinario deve amputargli un orecchio

A Bangkok, la proprietaria di Diffy, cucciolo di cane, decide di colorargli il pelo. La reazione allergica gli fa perdere un orecchio

Sta facendo discutere la foto e la storia di Diffy, un cagnolino di razza Pomeranian a cui la proprietaria ha deciso di colorare entrambe le orecchie. La vicenda si è svolta a Bangkok, Thailandia, dove la proprietaria di Diffy  si era recata in un apposito negozio per comprare una tinta color rosso fuoco. Dopo averla applicata per circa 40 minuti sul pelo biondo delle orecchie del cane, si era immediatamente accorta che qualcosa era andato storto.

Le orecchie si stavano gonfiando in maniera anomala

Le orecchie, infatti, non stavano più sù e si stavano gonfiando in maniera spropositata. La proprietaria, preoccupata, si è rivolta al popolo del web, cercando casi analoghi con cui confrontarsi. Ma si è trovata di fronte rimproveri e disapprovazione. Il mondo dei social la definiva “irresponsabile“. Il post recitava: “Prima della tintura, le orecchie del mio cane erano all’insù. Ma dopo esser andata al negozio di animali, dove hanno applicato la tintura a Diffy, l’ho portato a casa e le sue orecchie sono diventate così. “Erano piegate. Il proprietario del negozio mi ha detto che devo aspettare due o tre giorni. Poi le sue orecchie si riprenderanno. Qualcuno l’ha mai provato prima?“.



Probabilmente si tratta di un’allergia

Le probabili cause, sono attribuibili ad una reazione allergica che il pelo del cane deve aver avuto al colorante contenuto nella tintura. In poche ore l’orecchio aveva assunto un colore scuro, tendente al “bruciato”. Il cane a quel punto è stato portato dal veterinario che non ha potuto far altro che amputare l’orecchio per evitare che l’infezione si diffondesse. Tra i commenti a caldo, alcuni sostengono che in questo modo si rischia di mandare un messaggio scorretto alla popolazione: gli animali domestici sono creature viventi e cercando di “imbellettarli” possono invece essere scambiati per accessori. Neeyada Sirisampandh, che gestisce il gruppo di soccorso per cani a Bangkok, ha dichiarato: “Che serva da lezione ad altri proprietari di cani. È pericoloso tingere la pelliccia del proprio cucciolo”.



@immagine in evidenza. Foto/Facebook Ampaipan Wachaporn