Tommaso Paradiso critica Di Maio: il ministro pensa troppo al Festival

Il vincitore del Festival di Sanremo è ormai stato incoronato, ma le polemiche non si fermano. Pomo della discordia un post in cui il ministro Luigi Di Maio commenta animatamente le vicende sanremesi. Preoccupazioni che di politico hanno ben poco, suscitando la disperazione del cantante e frontman del gruppo Thegiornalisti, Tommaso Paradiso.

Di Maio critica la giuria elitaria e “radical chic”

 “La giuria, composta da critici musicali del "calibro" di Beppe Severgnini, e la sala stampa hanno totalmente ribaltato il risultato del televoto”, denuncia Di Maio in un post sulla sua pagina Facebook. “Non ha vinto quello che voleva la maggioranza dei votanti da casa, ma quello che voleva la minoranza della giuria, composta in gran parte da giornalisti e radical chic”, continua il post.  “Questi sono quelli sempre più distanti dal sentire popolare e lo hanno dimostrato anche nell'occasione di Sanremo. […] E ringrazio Sanremo perché quest’anno ha fatto conoscere a milioni di italiani la distanza abissale che c’è tra popolo ed élite. Tra le sensibilità dei cittadini comuni e quelle dei radical chic.”

Il ministro critica aspramente la presenza stessa di una giuria, quasi a proporre una “riforma elettorale” del Festival. “Per l'anno prossimo, magari, il vincitore si potrebbe far scegliere solo col televoto, visto che agli italiani costa 51 centesimi facciamolo contare! “, ha infatti aggiunto.

[embed]https://www.facebook.com/LuigiDiMaio/posts/2110963158940219[/embed]

Il commento di Tommaso Paradiso

L’impegno del ministro Di Maio per le vicende del Festival ha suscitato la preoccupazione di Tommaso Paradiso. Il cantante, non a caso laureato in filosofia, si è infatti lasciato andare ad una critica quasi poetica contro le preoccupazioni poco politiche del ministro.

“Signore, Buddha, Entità sparse nel cosmo, Dio, Allah, essenze metafisiche mi rivolgo a voi: ditemi che questo è un sogno, è un metamondo parallelo in cui ci avete proiettato per nostri evidenti errori […]”, ha commentato Paradiso, tra il trascendentale e lo scandalizzato. “Vi prego. Non può essere reale, tanto meno razionale. Spostiamo gli stramale*etti c**** che abbiamo nel nostro paese sul festival di Sanremo, sì”.

Polemica, quella del cantante, che suona particolarmente pungente in mezzo ai commenti dei cittadini che chiedono al ministro attenzione per altre questioni. Non mancano infatti commenti sulla vicenda dei pastori sardi, come anche preoccupazioni di carattere più generale sulla situazione italiana.

[caption id="attachment_335757" align="alignnone" width="854"]Tommaso Paradiso critica Di Maio: il ministro pensa troppo al Festival Il commento di Tommaso Paradiso sulla pagina Facebook del ministro Di Maio[/caption]