Favino e la donna della sua vita: galeotto fu quel pestone al piede

L’attrice Anna Ferzetti rivela ai microfoni di Radio Italia i dettagli del primo incontro con il suo Pierfrancesco Favino, affettuosamente soprannominato “Picchio”

Eravamo a una festa. Lui mi ha pestato il piede. Abbiamo iniziato a chiacchierare e non ci siamo fermati più”. Un incontro da favola Disney, in cui è il Caso a fare da protagonista. Invece è accaduto realmente: a raccontarlo è Anna Ferzetti, compagna dell’attore romano Pierfrancesco Favino. La Ferzetti, a sua volta attrice e presentatrice, ha svelato ai microfoni di Radio Italia come è scattata la scintilla tra i due nell’ormai lontano 2003. Oggi formano una coppia riservata e molto solida e hanno due figlie, Greta e Lea.



I segreti della stabilità della coppia

Dopo il rocambolesco e poco romantico primo incontro, a far da collante tra i due sono le passioni in comune, soprattutto quella per il ballo. Anche il grande rispetto per gli spazi reciproci gioca un ruolo chiave: “Ci vediamo poco, e ogni volta è una gioia ritrovarsi. Se si sta un po’ separati, la coppia si rafforza”. Avere un po’ di indipendenza è fondamentale per i due attori, dai caratteri forti e determinati: la Ferzetti stessa si è definita “tenace come ogni Capricorno, per di più ascendente Toro”. Insieme da 16 anni, la convivenza è arrivata solo dopo la nascita della primogenita Greta, oggi 11enne. “Abbiamo vissuto in due case diverse, (…) due appartamenti nello stesso palazzo – ha raccontato la Ferzetti – Ci abbiamo messo un po’ a passare alla convivenza, ad allineare i percorsi”.

Il soprannome di Pierfrancesco Favino

Perché lo amo? Perché è paziente, amorevole, dolce, sensibile, bello e malinconico”, ha confessato l’attrice, adulando il compagno. Non solo, Favino “fa crepare dal ridere” ed è “molto presente”. La forte complicità tra i due è dimostrata dall’affettuoso soprannome dato dalla Ferzetti alla sua metà: “Io lo chiamo Picchio”.

Il curriculum di Anna Ferzetti

La bionda attrice è al momento molto impegnata dal punto di vista lavorativo. La scorsa settimana ha presentato l’appuntamento quotidiano Prima Sanremo, entrando nelle case di tutti gli italiani in attesa del Festival alle 20.35. A fine febbraio sarà invece al cinema con la pellicola Domani è un altro giorno, una storia di amicizia firmata da Simone Spada. La Ferzetti ha lavorato sodo per raggiungere questi risultati: figlia del celebre attore Gabriele Ferzetti, fin da giovane si è rimboccata le maniche per dimostrare il suo talento: “Papà non voleva facessi l’attrice”, ha raccontato. “Quando poi l’ha accettato, mi ha detto: studia. E io (…) ho studiato”. Tra lavoretti per mantenersi, ha un passato da cameriera, guida turistica, interprete e addirittura edicolante, e partecipazioni a produzioni teatrali e cinematografiche, la consacrazione professionale è arrivata con la serie web Mamme imperfette nel 2013. “Pierfrancesco è stato il mioprimo fan ha dichiarato la Ferzetti – Mi ha spinto lui a fare l’attrice”.



Favino e il ritorno a Sanremo

Anche il talentuoso compagno della Ferzetti è da poco tornato sugli schermi televisivi: il 5 febbraio Pierfrancesco Favino è stato uno dei superospiti della prima serata di Sanremo. Dopo il successo alla conduzione della scorsa edizione, Claudio Baglioni lo ha fortemente voluto sul palco dell’Ariston anche nel 2019. La presenza del mattatore romano ha portato una ventata di umorismo: Favino è stato protagonista, insieme a Virginia Raffaele di un esplosivo sketch musicale, a tema “musical dell’anno”. Sulle note di Bohemian Rapsody, l’attore si è calato nei panni di Freddy Mercury e sostenuto un duello canoro con la Raffaele in versione Mary Poppins.