Incidente sullo slittino_ a 40 giorni dal dramma, morta anche la mamma

Non ce l’ha fatta Renata, la mamma della piccola Emily, morta a 8 anni su uno slittino in una pista da sci. Madre e figlia si trovavano erroneamente su una pista nera del Corno del Renon, quando, scendendo con lo slittino hanno perso il contro andando a schiantarsi. La donna, originaria di Reggio-Emilia, era stata trasportata presso l'ospedale di Modena.

Incidente con lo slittino: morta mamma Renata

Renata era ricoverata presso il reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Modena, era stata trasferita lì dopo un breve periodo di degenza presso l’ospedale di Bolzano. Lo spostamento era stato richiesto per far sì che fosse vicino a casa sia perché presso il nosocomio avrebbe dovuto essere sottoposta a cure specifiche per i traumi subiti.

[caption id="attachment_336330" align="alignnone" width="854"]L'incidente su una pista nera presso il Corno del Renon Ansa L'incidente su una pista nera presso il Corno del Renon. Credits: Ansa[/caption]

Anche se era sopravvissuta allo schianto, le ferite riportate erano molto gravi e la donna non ha mai risposto alle terapie.Dopo circa 40 giorni di agonia, passati in ospedale, Renata non ce l’ha fatta e la scorsa notte intorno alle 3 si è spenta.

Il terribile incidente

Poco più di un mese fa, il 4 gennaio scorso, Renata e sua figlia Emily sono rimaste vittime di un fatale incidente su una pista nera del Corno del Renon, provincia di Bolzano. Mamma e figlia infatti erano erroneamente scese sulla pista sbagliata, scendendo a bordo dello slittino, hanno perso il controllo e sono andate rovinosamente a sbattere contro gli alberi. La piccola Emily è morta sul colpo, mentre la mamma, in gravissime condizioni era stata trasportata d’urgenza in ospedale. Secondo quanto ricostruito erano salite con la cabinovia fino all'imbocco della pista nera senza rendersene conto. Infatti l'unico cartello presente segnalava il divieto a scendere con lo slittino solo in lingua tedesca, con annesso un simbolo molto piccolo.

[caption id="attachment_336331" align="alignnone" width="854"]Il cartello in tedesco. Credits Ansa Il cartello in tedesco. Credits Ansa[/caption]

A seguito dell’incidente la procura di Bolzano ha annunciato l’apertura di un’inchiesta per omicidio colposo. Nel registro degli indagati erano stati iscritti un responsabile dell’impianto e la mamma. Nel mirino degli inquirenti un cartello che indicava il divieto a scendere da quella pista con la slitta solo in lingua tedesca.