Cronaca

Marcella Bella critica sul Festival e su Baglioni: il rammarico per esser stata scartata

La cantante, fiera dei suoi neo 50 anni di carriera, è delusa per essere stata scartata dalla 69esima edizione del Festival
marcella bella

Marcella Bella è amareggiata. Il 2019 rappresenta per lei il coronamento di un traguardo importante che non tutti possono vantare. Festeggiare 50 anni di carriera, per un cantante, è un traguardo meraviglioso che merita un festeggiamento degno. Marcella si aspettava probabilmente di poter celebrare l’anniversario dal palco dell’Ariston, in occasione del Festival di Sanremo. Invece, come tutti sappiamo, Marcella non è stata tra i prescelti di Baglioni e ora che sono trascorsi un po’ di giorni, la cantante ha voluto commentare pubblicamente il fatto.

Il paraclausithyron di Marcella Bella

Non solo avrebbe voluto essere sul palco di Sanremo per festeggiare i 50 di carriera a modo, ma la canzone che aveva in serbo aveva un valore particolare.

Intervistata da RollingStone, Marcella Bella ha voluto lasciarsi andare ad un sommesso sfogo contro il Festival di Sanremo. In verità, la critica più severa è rivolta al direttore artistico, Claudio Baglioni, autore della scelta di non averla sul palco come concorrente nonostante fosse a conoscenza delle particolari circostanze in cui è nato il nuovo singolo della cantante.

marcella bella

Marcella Bella e il cantante Fausto Leali durante un’interpretazione

Pizzicata sul tema Sanremo, la risposta è stata diretta e senza alcun divagare: “Anche io mi aspettavo di vedermi a Sanremo, anche perché il brano, sembra, sia piaciuto tantissimo.

È una canzone – confida la Bella – Importante che ha scritto mio fratello Gianni con fatica, visto che c’ha una mano paralizzata. Quindi una mano fa gli accordi e con l’aiuto dell’altro mio fratello Rosario, che è pianista, l’ho un po’ costretto a scrivermi questo pezzo“. C’è dunque un retroscena molto più profondo dietro a Un amore speciale, il singolo che Marcella Bella avrebbe voluto fortemente portare sul palco dell’Ariston per coronare la sua carriera con un testo scritto in famiglia.

La scoperta attraverso il piccolo schermo

Proprio per questo, la Bella si è mostrata ancor più amareggiata per la decisione di Baglioni che, dopo averla scartata, non avrebbe avuto nemmeno a cuore di comunicarglielo personalmente, facendole filtrare l’informazione via televisione. “Io pensavo che Baglioni, essendo un collega, essendo un musicista, avendo una grande stima di Gianni, non volesse perdere questa occasione di far tornare Gianni e me a Sanremo, in una situazione bella. Bella in tutti i senti. Tra l’altro è un brano che ho scritto anche io.

E quindi era fatto da tutti noi fratelli Bella insieme“. Una decisione, quella di Baglioni, che a dir della Bella non sarebbe stata condivisa nemmeno dal suo braccio destro e su cui, la Bella, nutre ancora fortissimi dubbi: “Quando l’ho fatta ascoltare al patron, che non è Claudio Baglioni, ma l’altro, il suo braccio destro, un certo SalzanoDisse che la canzone era meravigliosa, che era una grande canzone, importante, che l’avrebbe fatta ascoltare a Baglioni e mi avrebbe dato una risposta a breve“.

marcella bella

Marcella Bella e il fratello Gianni Bella durante un’interpretazione canora su Rai 1

L’attacco a Baglioni: “Altri interessi più  forti di quelli musicali

La risposta però, come già anticipato, non è mai arrivata: “L’ho saputo dalla televisione.

Non avevano il coraggio di dirmi che non era piaciuta a Baglioni. Doveva motivare il fatto che non mi prendesse“. Particolarmente convinta dei suoi passi, Marcella Bella però continua a tenere in serbo il suo singolo, sperando di poterlo portare sempre a Sanremo il prossimo anno, in occasione della 70esima edizione del Festival. Discorrendo su simili tematiche a Il Tempo, l’insinuazione sulla “malafede” di Baglioni si è acuita: “Si vede che altri interessi sono stati più forti di quelli musicali, credo“.

Potrebbe interessarti