Cronaca

Caso Lorys, Veronica Panarello disse che 4 tunisini avevano aggredito Lorys

La donna, a pochi giorni dalla scomparsa di Lorys, disse al marito che in precedenza dei ragazzi tunisini si erano scagliati contro il bambino
panarello loris

Anche se ormai le sentenza l’hanno dichiarata più volte colpevole, continuano ad emergere dettagli sinistri su Veronica Panarello. In particolare, attraverso la trasmissione Segreti e Delitti, è stata resa nota una telefonata che la Panarello fece al marito Davide, nella quale tenta di depistare le indagini e racconta di aver assistito a una scena di violenza verbale nei confronti di suo figlio, da parte di ignoti “tunisini”.

È particolarmente agghiacciante ascoltare tali dichiarazioni ora che la dinamica del delitto, purtroppo, è piuttosto chiara: lo scopo della Panarello, a suo tempo, servì sicuramente per dare la colpa a qualcuno che non fosse se stessa.

Veicolò i sospetti su degli ignoti

La conversazione avviene al telefono, in un momento in cui Veronica non è ancora stata arrestata per l’omicidio di suo figlio e il conseguente occultamento di cadavere.”Una settimana fa, quando ho portato Loris a taekwondo, sono passati quattro ragazzi, uno più piccolo e gli altri più grandi, e hanno iniziato a insultarmi la si sente raccontare al marito.

Lorys è stato ucciso per un litigio

Veronica Panarello

Tutti gli articoli sul caso Lorys

La Panarello, a quel punto, avrebbe anche rincarato la dose: “Io ho abbassato il finestrino perché Lorys era sceso dalla macchina, gli hanno detto ‘sei uno sporco italiano, tunisino di m…’ e gli hanno sputato”.

Il marito in quell’occasione si interessò alla cosa, e chiese: “Io gli ho detto ‘cosa dobbiamo fare? Disgraziati’, e loro sono scappati via”.

Veronica, principale sospettata da subito

Naturalmente, ora come ora, si conclude facilmente come la pista “tunisina” non sia stata presa in considerazione come valida, al tempo, in quanto tutti i sospetti andarono subito su Veronica Panarello. Veronica Panarello oggi si trova in carcere a scontare la pena di 30 anni che le è stata data sia in primo grado, nel 2016, che in secondo grado, nel luglio 2018.

Recentemente è stata annunciata la sua decisione di ricorrere in Cassazione.

veronica panarello nuova perizia psichiatrica

Veronica Panarello è stata condannata a 30 anni di carcere per l’omicidio di Loris e per l’occultamente del cadavere

Potrebbe interessarti