Solidea, la piccola ecologista contro l'inquinamento (Foto Ponzano Futura)

Una giovanissima ecologista di Ponzano, un piccolo comune di mille abitanti nella zona del Monferrato, ha scritto una lettera al suo sindaco per dire la sua sul problema dell’inquinamento. Con l’innocenza tipica dei bambini, ha chiesto “Per favore, potete dire alle persone del paese di non sporcare perché inquinano l’aria, anche l’acqua e la terra e uccidono gli animali. Grazie da parte di Solidea, una bambina di 7 anni“, riporta Repubblica.

Solidea chiede più rispetto dell’ambiente

La piccola Solidea abita in una azienda agricola con i suoi genitori, circondata da animali e boschi.

Nonostante la giovane età, ha già le idee chiare sull’ecologia. Ha detto a Repubblica, infatti, di stare molto attenta a non usare troppa plastica, a non sprecare l’acqua e a non sporcare la natura. Sostenuta da mamma Bruna e papà Francesco, ha quindi preso carta e penna per scrivere al sindaco di Ponzano Paolo Lavagno. Al primo cittadino ha chiesto maggiore attenzione su sprechi e rifiuti e di far qualcosa affinché i cittadini rispettino maggiormente l’ambiente circostante.

La lettera di Solidea sull'inquinamento (Foto Ponzano Futura)
La lettera di Solidea sull’inquinamento (Foto Ponzano Futura)

Il sindaco ha apprezzato il suo gesto

L’inquinamento mi preoccupa moltissimo.

Se le persone abbandonano i rifiuti nei prati o nei boschi, gli animali possono mangiarli, e possono morire. E anche i boschi: bisogna tenerli puliti altrimenti gli alberi muoiono e non crescono più“, prosegue la giovane ambientalista piemontese nella sua lettera. Il sindaco ha apprezzato molto il gesto di Solidea, e ha lodato il suo impegno ecologico durante la premiazione della manifestazione “Comuni Fioriti”, indicandola come un esempio della sensibilità ambientale dei bambini. Perché i più piccoli già oggi vivono in un mondo terribilmente inquinato, e stanno alzando la voce affinché la situazione cambi.

Greta Thunberg guida la protesta a Bruxelles (Foto Instagram)
Greta Thunberg guida la protesta a Bruxelles (Foto Instagram)

I giovani ispirati da Greta Thunberg lottano contro l’inquinamento

Ispirandosi a Greta Thunberg, l’attivista svedese di 16 anni che ha dato vita ad un movimento ecologista senza precedenti, Solidea ha deciso di fare anche lei la sua parte. In fondo, è quello che Greta dice da mesi: ognuno deve contribuire in questa crisi ambientale. Ci vuole un impegno collettivo e maggiore attenzione, perché l’emergenza climatica è reale e il tempo per porvi rimedio sta finendo.

Venerdì scorso si sono riversati nelle piazze di tutto il globo oltre un milione e mezzo di studenti per chiedere politiche ecosostenibili ai governi. I più piccoli hanno capito che questo problema va risolto alla svelta. Per il bene di tutti, dovranno farlo anche gli adulti. Perché il futuro del pianeta sono le Greta e le Solidea di tutto il mondo.