primo piano di nicoletta indelicato sorridente vicino ad un gattino

Ci sono novità sulla morte di Nicoletta Indelicato, la 25enne originaria di Marsala di cui era stata annunciata la scomparsa domenica scorsa. Inizialmente si è creduto si potesse trattare di un allontanamento ma nella notte, dopo incessanti ricerche, è stato ritrovato il suo cadavere in un terreno di campagna a Sant’Onofrio. Per la sua morte sono già state fermate 2 persone e ora arriva la conferma: Nicoletta è stata uccisa per gelosia e per vendetta.

La confessione dei 2 assassini

Emergono nuovi dettagli sulla morte di Nicoletta Indelicato, uccisa nella notte di domenica dopo essere caduta nel trappola di 2 persone, un uomo e una donna.

Si tratta di fatto delle due persone già fermate dagli agenti di polizia che hanno già confessato l’omicidio. Si tratta di Carmelo Bonetta, 34enne, e di Margareta Buffa, 29 anni: sono loro i due assassini che hanno confessato l’omicidio di Nicoletta dopo ore di interrogatorio.

primo piano in bianco e nero di nicoletta indelicato
Nicoletta Indelicato, la giovane 25enne accoltellata e poi carbonizzata da Margareta Buffa e Carmelo Bonetta. Fonte/Facebook Nicoletta Indelicato

La trappola per uccidere Nicoletta

Il ritrovamento del cadavere della ragazza è stato trovato proprio grazie alla confessione del 34enne che, durante l’interrogatorio, ha spiegato di aver abbandonato il cadavere della ragazza in campagna.

Inizialmente non era chiaro il motivo per il quale i due avrebbero ucciso la ragazza ma in corso di interrogatorio sarebbero emerse cause quali la gelosia e il rancore, probabili moventi dell’omicidio. I due avevano un piano ben stabilito: Margareta infatti era uscita, proprio domenica sera, insieme a Nicoletta ben consapevole che da lì a poco Bonetta l’avrebbe uccisa. Dopo aver trascorso la serata in un locale, le due si sarebbero allontanate insieme in macchina, guidata da Buffa. La direzione, molto precisa: un luogo appartato dove ad attenderle ci sarebbe già stato Bonetta, armato, pronto ad avventarsi sulla vittima con un coltello.

volante dei carabinieri su strada
*immagine di repertorio

I “pettegolezzi” tra i moventi

Dopo averla uccisa, Buffa e Bonetta hanno cercato di far sparire il corpo dandogli fuoco avendolo prima cosparso di benzina. Ma ancora permane un interrogativo: perché? Pare che la Indelicato avesse avuto un precedente con Bonetta, un flirt, databile a prima che Bonetta si fidanzasse ufficialmente con la Buffa. Gelosia quindi, ma anche voglia di vendicarsi da parte di Bonetta: sempre durante la confessione, l’omicida avrebbe parlato di alcuni “pettegolezzi” che la vittima, Nicoletta Indelicato, avrebbe messo in circolo sul suo conto alla fine della loro fugace relazione.