Pomeriggio Cinque puntata 26 marzo

Barbara d’Urso è riuscita a resistere persino a Wanna Marchi e Fabrizio Corona, ma non a Carmelo Bruno Carnevale. Il pensionato di Corcolle, in provincia di Roma, ha letteralmente scatenato il panico nello studio di Pomeriggio Cinque con un’intervista che è poi sfociata in una lite e si è conclusa con la promessa della conduttrice di non invitarlo più in studio.

Il prescelto da Gesù

Il signor Carnevale, che si autoproclama “prescelto da Gesù”, promette di “colpire le forze del male” attraverso una speciale acqua miracolosa. Già scomunicato dalla chiesa, Carnevale è intervenuto a Pomeriggio Cinque per “convincere” una dubbiosa d’Urso sulle capacità dei suoi poteri: “Sono lo strumento con cui Gesù combatte Satana, grazie a me lui può eliminare il male dalle persone” e poi ancora, in riferimento alla sua speciale acqua: “Questa è la doccia con cui Gesù, attraverso me, guarisce le persone”.

La “miracolosa sostanza” sarebbe, a dire del sedicente santone, piuttosto duttile, in grado di guarire dalle malattie, ma anche dall’omosessualità. Ed è proprio su questo tema, assai caro alla d’Urso, che si è accesa la miccia…

Carmelo Bruno Carnevale a Pomeriggio Cinque
Carmelo Bruno Carnevale

La lite in studio

Carmelo Bruno Carnevale ha continuato nel tentativo di dimostrare la sua tesi: “Dopo che una ragazza lesbica è venuta da me non è più andata con altre donne.

Ha capito da sola che era una cosa sbagliata e si è liberata. Dio ha fatto l’uomo e la donna, no due uomini e due donne“. La d’Urso, allora, decisamente infastidita, ha provocato il “prescelto”: “Quindi dici di guarire le persone? E anche i gay?”. Ma il signor Carmelo si è immediatamente agitato: “Smetti di dire che io guarisco, smetti di usare quella parola. È Gesù che guarisce tramite me. Sennò non ci vengo più a fare queste scene”. Un’aria sempre più tesa e pesante in studio con una d’Urso ormai fuori da ogni grazia: “Io non ti credo e non puoi dire queste cose sugli omosessuali nel mio programma.

Il Gesù che hai incontrato evidentemente non era quello giusto. Secondo me un Gesù che dice che due gay sono posseduti dal diavolo non è quel Gesù che conosco io”. La situazione è poi letteralmente degenerata e si è conclusa con la promessa di Barbara d’Urso di non invitare più l’uomo né a Pomeriggio Cinque né in nessuna delle sua altre trasmissioni. La conduttrice, ancora una volta, ha preso una posizione netta in difesa della categoria Lgbt.

Pomeriggio Cinque lite Barbara d'Urso
Pomeriggio Cinque