paolo brosio a verissimo

Paolo Brosio racconta della sua esperienza a L’Isola dei Famosi, che è stato costretto a lasciare per un’infezione dovuta ai mosquitos. Il giornalista non parla solo del reality ma anche dell’incontro con la fede e la gioia che gli ha regalato la bambina che ha adottato in Bosnia, dove si dedica all’assistenza di anziani abbandonati e orfani di guerra.

Paolo Brosio: dalla sregolatezza alla conversione

È consapevole dei mali che affliggono il mondo, Paolo Brosio, che in Honduras ha sperimentato in prima persona la privazione, perdendo diversi chili: “La diseguaglianza sociale è sempre più forte e questo non è giusto.

Questa esperienza dell’Isola è stata molto importante per me“. L’ex conduttore, dopo la conversione, ha toccato con mano gli effetti della guerra in Bosnia, dove racconta di aver adottato una bambina. La piccola lo rende immensamente felice e va a trovarla ogni volta che può, non potendo lei venire in Italia.

Paolo Brosio a Verissimo
Paolo Brosio a Verissimo

Toccato il fondo, è risalito grazie alla fede

Quando il male ti attacca se tu non sei protetto spiritualmente non hai nemmeno la forza di fare una vita santa“, continua Brosio, “Io non sono santo, ma la preghiera ti dà la forza. In quel periodo ho reagito male, mi sono lasciato andare, ero abituato ad avere successi, in televisione, nello sport, ero tennista, ci tengo a dirlo.

Quando ti ritrovi con tanta fama successi e soldi è facile lasciarsi andare“. La folgorazione dopo un periodo in cui è stato provato dalla perdita del padre e, nello stesso momento, il suo locale è stato dato alle fiamme: “Quando ti trovi in difficoltà cerchi di dimenticare, la preghiera è l’antidoto del dolore, se non conosci la preghiera ti affidi al mondo e il mondo ti ammazza“.

Paolo Brosio parla dell'esperienza a L'Isola dei Famosi, che racconta essere stata molto importante. L'ex giornalista racconta anche dello scandalo Fogli, che inizialmente pensava fosse una montatura. Gli è molto dispiaciuto per il collega naufrago e su Corona dice che ha sbagliato
Paolo Brosio

Nel momento del massimo degli eccessi “ho sentito come una voce, ho sentito proprio ‘Figlio mio, devi smettere’.

Ero a Torino, in un grande hotel e sono andato la mattina alle sette e ho chiesto alla reception della chiesa più potente di Torino. Ho trovato un sacerdote santo e ho fatto una confessione pazzesca e ho seguito finalmente i consigli di mia madre e sono andato in Bosnia“.

Lo scandalo Riccardo Fogli

Lì per lì pensavo a una cretinata, che non fosse seria, poi ho visto che non era tanto sereno“, racconta il giornalista parlando di quanto accaduto a Riccardo Fogli, “Mi dispiaceva, non sapevo se entrare nell’argomento. Mi ha detto poi lui che era sereno, che aveva fiducia in sua moglie.

So che dopo c’è stato un video dopo Corona che gli diceva che lui era stato tradito, lui è tornato sconvolto. Questa non è una cosa bella, sono rimasto un po’… mi è dispiaciuto. Fabrizio lo conosco, per me è un ragazzo che ha il cuore d’oro, però sbaglia. Mi dispiace“.