tony-cardito (1) evidenza


Dopo mesi di indagini è scattato il provvedimento d’arresto anche per Valentina Casa, la compagna di Tony Essoubti Badre. L’uomo, lo scorso gennaio, ha picchiato e massacrato i figli di Valentina Casa, Giuseppe e Noemi. La piccola è finita in ospedale in condizioni gravissime ed è poi stata affidata a una comunità. Giuseppe, invece, purtroppo non ce l’ha fatta.

Tutti gli articoli su Cardito

Massacrati di botte in casa loro

Valentina Casa è accusata di omicidio aggravato e tentato omicidio: secondo le indagini, non avrebbe impedito al compagno di massacrare di botte i suoi figli, causandone indirettamente le ferite e, per quanto riguarda Giuseppe, la morte.

Cardito, Noemi è fuori pericolo la procura non crede al patrigno
L'ospedale dove i due bimbi furono ricoverati

Lei non soccorse il figlio

A portare all’arresto di Valentina è stata la ricostruzione della dinamica del delitto: non solo le analisi della scientifica ma anche i racconti di chi abitava nel quartiere, di amici e parenti, hanno permesso di capire che quel maledetto giorno Valentina Casa non intervenne nel modo giusto per difendere i figli e, dopo che il compagno li ebbe massacrati, non corse immediatamente a chiedere aiuto. Il piccolo Giuseppe fu soccorso in casa con metodi rudimentali e le sue lesioni, gravissime, furono trattate con una semplice pomata. Fu poi una parente di Tony, in visita a casa, a capire immediatamente quanto la situazione fosse grave e a chiamare i soccorsi.