Sparatoria Foggia chi era il carabiniere e chi l uomo che l ha ucciso

Durante la sparatoria di Foggia, avvenuta stamattina, Vincenzo Di Gennaro, maresciallo maggiore dei carabinieri, ha perso la vita. Ad ucciderlo, un uomo con precedenti penali, Giuseppe Papantuono. Un uomo che stava svolgendo il proprio lavoro, e un altro, pregiudicato, che aveva già rivolto minacce ai militari dell’Arma. Due facce di una terribile medaglia. 

Vincenzo Di Gennaro morto in servizio durante la sparatoria a Foggia

Vincenzo Di Gennaro aveva 46 anni ed era un maresciallo maggiore dei carabinieri. Questa mattina si trovava in servizio nella piazza del paese dove lavorava da tanto tempo, Cagnano Varano, in provincia di Foggia. Durante un controllo, un uomo di 64 anni ha aperto il fuoco contro Di Gennaro e un suo collega, che è rimasto ferito.

Il maresciallo non ce l’ha fatta, è morto durante la sparatoria. Il militare, dal 2013, era vicecomandante della stazione dei carabinieri di Cagnano Varano. Non era sposato, un uomo dedito al proprio lavoro e attento alla sicurezza dei cittadini. Bastano le parole di Claudio Costanzucci Paolino, sindaco del comune in provincia di Foggia, per rendersi conto di che tipo di persona era Vincenzo Di Gennaro: “Era una persona straordinaria, un maresciallo che conoscevamo da tempo, dalla grande professionalità, sempre disponibile e pronto a sacrificarsi per il suo lavoro“.

 

Vincenzo Di Gennaro, il carabiniere ucciso oggi a Cagnano Varano. Fonte: Carabinieri/Facebook
Vincenzo Di Gennaro, il carabiniere ucciso oggi a Cagnano Varano. Fonte: Carabinieri/Facebook

Anche l’Arma dei carabinieri l’ha voluto ricordare con un post su Facebook, alla fine del quale si leggono le parole più toccanti: “Il maresciallo era celibe e non lascia figli, diranno le prime note di agenzia. Ma tutti noi ne siamo orfani. I familiari, gli amici, i colleghi. Chiunque abbia a cuore la giustizia e conosca il valore della vita. Arrivederci nel cielo, Vincenzo. Il viaggio ti sia lieve“.

Giuseppe Papantuono, l'uomo arrestato per aver sparato ai due carabinieri. Fonte: Raffaele Fitto/Facebook
Giuseppe Papantuono, l’uomo arrestato per aver sparato ai due carabinieri. Fonte: Raffaele Fitto/Facebook

Il pregiudicato che l’ha ucciso

L’altro uomo di questa vicenda è Giuseppe Papantuono, 64enne con precedenti penali.

Secondo quanto riportato da Adnkronos, il pregiudicato era stato fermato e perquisito dai carabinieri pochi giorni fa. Durante il controllo, in cui era stato trovato in possesso di droga, avrebbe minacciato i militari dicendo loro: “Ve la farò pagare, vi sparo“. E così ha fatto. Questa mattina si è avvicinato ai due carabinieri e, con una calibro 9, gli ha sparato. In queste ore gli inquirenti lo stanno interrogando per capire cosa lo abbia spinto veramente a compiere un simile gesto.