Pamela Prati e Max Bertolani matrimonio

In questa primavera che non vuole arrivare, a risvegliare gli animi ci ha pensato Pamela Prati, protagonista di uno dei misteri mediatici più interessanti degli ultimi anni. Il presunto sposo, Mark Caltagirone, continua ad essere introvabile. Anche la d’Urso, che pensava di mostrare le foto dell’uomo, ha fallito. Così, dopo la confessione di Simona Ventura, promessa testimone di nozze, arriva ora quella dell’ex fidanzato. La nuova puntata di questo intrigo ai fiori d’arancio vede protagonista Max Bertolani, storico compagno di Pamelona, lasciato nel 2001 proprio per incompatibili visioni rispetto al matrimonio.

Matrimoni naufragati

Lui, Bertolani, voleva sposarsi. Lei invece non ne voleva sentire. E così, la storia d’amore tra i Barbie e Ken del Salone Margherita è arrivata al capolinea. Max Bertolani, però, oggi “risale sul treno in corsa” e, invitato da Eleonora Daniele a Storie Italiane, dice la sua sull’intera vicenda. Un punto di vista difficile da non considerare, considerando la vicinanza dei due che si conoscono davvero molto bene. “Io ero innamoratissimo, volevo sposarmi e avere un figlio” ricorda Bertolani.Non ci siamo sposati perché lo volevo solo io.

Lei diceva che era perché nessuno di noi due aveva fatto la cresima e lei voleva sposarsi in chiesa. In realtà se avessimo voluto potevamo sposarci comunque in comune e se lei voleva fare un matrimonio religioso avremmo facilmente potuto fare anche la cresima”. Insomma, un matrimonio che non s’aveva da fare. E quello nuovo, invece?

Bertolani e Prati matrimonio
Max Bertolani e Pamela Prati ai tempi della loro relazione

“Se continua a mentire fa peggio”

Bertolani, che oggi fa l’allenatore di football, ha espresso perplessità e sconcerto:Non seguo molto la tv perché sono sempre sui campi ma in un giorno e mezzo ho recuperato tutto quello che è successo in questa vicenda che riguarda Pamela.

Sono rimasto esterrefatto, è qualcosa di scioccante“. L’ex fidanzato fa intendere di essere preoccupato: “Mi dispiace vederla così, è molto fragile come persona. Probabilmente ci sono delle persone vicino a lei che non la stanno supportando nella maniera corretta. Lei è buona, ha fatto errori ingenui per ascoltare altri. In certi momenti io la proteggevo, lei mi chiamava il sergente di ferro perché le dicevo la verità in modo crudo.

C’era gente che le girava intorno ma non erano persone sincere e le dicevo di stare attenta“. Tra le varie ipotesi, mai confermate, che sono circolate in questi giorni c’è anche quella secondo la quale sarebbero state le manager della showgirl a costruire la finta love story. “Se è una fake news dovrebbe dirlo. Se continua a mentire fa peggio” chiude Bertolani. Ma intanto di Caltagirone nessuna traccia. E la Prati non conferma né smentisce.


Max Bertolani  a Storie Italiane
Max Bertolani a Storie Italiane