Lourdes, arrestato l'uomo armato con ostaggi: ferita la ex

È stato arrestato l’uomo che si era barricato a Lourdes nella casa della ex. Il cinquantenne, un ex militare, secondo quanto riportano i media locali, si è arreso alle squadre speciali sopraggiunte sul posto. Nel blitz, avvenuto intorno alle 17.30, la ex moglie dell’uomo è rimasta ferita a un’anca da un colpo di arma da fuoco, ma non sarebbe in pericolo di vita. La violenza avrebbe delle motivazioni personali.

In manette l’uomo che ha scatenato il panico a Lourdes

Non ci sono morti ma solo una ferita, e non in pericolo di vita, dopo il sequestro di tre persone in un appartamento di rue Mozart a Lourdes, nel sud-ovest della Francia. Le persone coinvolte sono la ex compagna del sequestratore e i genitori della donna. L’allarme era scattato intorno alle 11 di questa mattina quando sono stati uditi alcuni colpi di pistola sparati all’esterno dell’abitazione. L’uomo, un ex militare, non poteva avvicinarsi alla donna dopo essere stato denunciato nel 2017 per maltrattamenti, tra cui minacce di morte e violenze. Nel comunicato ufficiale della fine del blitz, il Prefetto degli Alti Pirenei dichiara che il cinquantenne era già conosciuto dalla polizia e dalla giustizia dopo alcune condanne. Infine, manifesta il sostegno agli ex ostaggi e ringrazia il coraggio e l’efficacia delle forze dell’ordine e dei primi soccorsi che hanno evitato che il sequestro si trasformasse in un bagno di sangue.


La notizia di spari a Lourdes, uno dei cuori pulsanti della fede cattolica, aveva fatto tremare il mondo per paura di un nuovo attentato al mondo cristiano, dopo la terrificante Pasqua di sangue in Sri Lanka. Le autorità locali hanno