Attentati in Sri Lanka: Isis rivendica la mattanza

L’Isis ha rivendicato gli 8 attentati terroristici che il giorno di Pasqua hanno colpito lo Sri Lankacausando 321 morti e oltre 500 feriti. Solo ieri, l’ultima terribile esplosione aveva colpito Colombo, la capitale. A riferire la rivendicazione dell’Isis è stato il Site, un’agenzia d’intelligence che fornisce agli Stati di tutto il mondo report e analisi sui gruppi terroristici. L’agenzia hadiffuso la rivendicazione del gruppo terroristico internazionale.

L’Isis rivendica gli attentati in Sri Lanka

La rivendicazione degli attentati in Sri Lanka è arrivata attraverso Amaq, l’agenzia di propaganda dell’Isis. Questo quanto comunicato dai terroristi: “Coloro che hanno condotto l’attacco che ha preso di mira membri della coalizione a guida Usa e cristiani nello Sri Lanka l’altro ieri sono combattenti dello Stato islamico“. Non vi è ancora alcuna prova concreta del coinvolgimento dello Stato Islamico, ma già dopo gli attacchi terroristici erano emersi i primi sospetti. Al momento, sono finite in manette 40 persone in Sri Lanka ritenute tra gli organizzatori degli 8 attacchi terroristici, 6 dei quali sono avvenuti a Colombo, capitale dello Stato. A diffondere la rivendicazione è stato il Site.

Tutti gli articoli sugli attentati in Sri Lanka

Al momento, il Paese si trova sotto il coprifuoco e ha dichiarato lo stato di emergenza. Entrambe le misure permettono alle autorità di svolgere le indagini più velocemente possibile, senza avvalersi dei permessi del tribunale per arrestare i sospetti.

La vendetta dopo gli attacchi in Nuova Zelanda

Pare confermata l’ipotesi avanzata dopo le prime indagini secondo la quale gli attentati in Sri Lanka sarebbero stati una violentissima risposta ai 2 attacchi terroristici avvenuti in Nuova Zelanda che avevano colpito 2 moschee causando 40 vittime, lo scorso 15 marzo. Al momento, è in corso uno scontro all’interno del governo dello Sri Lanka sulle carenze del sistema di intelligence che non sarebbe stato in grado di prevenire e proteggere i cittadini da una minaccia terroristica effettivamente riscontrata dalle autorità e relativa proprio al giorno di Pasqua, in particolare, secondo Harsha De Silva, il ministro delle Riforme economiche e della distribuzione pubblica dello Sri Lanka, sarebbe mancata la circolazione dell’informazioni necessarie a intervenire nei reparti di sicurezza.

Attacchi terroristici in Sri Lanka: Isis rivendica
Due immagini degli attacchi terroristici in Sri Lanka. Foto: Ansa

Credits immagine in alto: Ansa/EPA