Cronaca

Mazara del Vallo: accoltella la moglie 55 volte e poi si getta da un ponte

La donna è in gravi condizioni ma è eccezionalmente sopravvissuta: sarà però necessario un intervento chirurgico per riparare una lesione alla giugulare
accoltellata da marito

Poteva finire con un omicidio: invece, la furiosa aggressione di un uomo verso la propria compagna non è riuscita ad essere letale, benché lui l’abbia colpita con 55 coltellate.

La donna è stata soccorsa dal 118 ed è stata trasportata all’ospedale civile di Mazara del Vallo, in condizioni gravi. Il marito, fermato dai carabinieri, è ora accusato di tentato omicidio.

L’aggressione, poi il tentativo di suicidio

Guglielmo Norrito, disoccupato di 43 anni residente a Mazara del Vallo, si trovava con la moglie nella loro casa quando si è accanito sulla donna con più di 50 coltellate.

Una furia indescrivibile, che ancora sembra non avere una ragione. Dopo l’aggressione e la brutalità, l’uomo ha lasciato la donna in una pozza di sangue, credendola morta. Dopodiché, se n’è andato e si è buttato dal ponte di un cavalcavia, facendo un volo di 10 metri circa. I carabinieri, che intanto si erano messi sule sue tracce, lo hanno trovato poco lontano dalla sua macchina, aperta e con il motore lasciato acceso.

Lei necessita di un intervento chirurgico

È eccezionale il fatto che 55 coltellate non abbiano ucciso sul colpo la donna, che è comunque in gravi condizioni: ad essere colpiti sono stati l’addome, i polmoni e il collo, fino alla giugulare: un colpo di pochi millimetri più profondo avrebbe causato con ogni probabilità un dissanguamento immediato.

i soccorsi si sono dovuti muovere con grande celerità e prontezza per poter salvare la donna. Per riparare il danno alla giugulare sarà necessario un delicatissimo intervento.

Norrito, invece, si è semplicemente procurato delle fratture agli arti inferiori ma sembra non essere in gravi condizioni.

(Immagine in alto: immagine di repertorio)

Potrebbe interessarti