pamela-prati

Ormai in tv sono rimasti ben pochi i programmi che non hanno trattato il clamoroso caso del matrimonio mancato di Pamela Prati. Anche Eleonora Daniele, conduttrice di Storie Italiane ha affrontato l’argomento, soffermandosi sulle preoccupanti minacce che la showgirl 60enne ha detto di aver subito. È in questo frangente che è intervenuta la nota criminologa Roberta Bruzzone, per mettere in guardia l’ex stella del Bagaglino.

Intanto il mistero si infittisce e dai canali Rai scompare l’intervista di Pamela Prati a Domenica In dello scorso 31 marzo. Forse il motivo sono le indagini indette da Michele Anzaldi, membro della Commissione di Vigilanza Rai, che ha portato la questione in Parlamento?

Le parole della Daniele

La Daniele ha voluto dire la sua circa una delle ultime interviste rilasciate dalla Prati e dalla Michelazzo, sua agente, che sostengono di essere state minacciate con l’acido. La conduttrice di Storie Italiane, sempre schierata dalla parte delle donne, ha dichiarato: “Se si inizia parlare di minacce con l’acido, non si scherza più! Sono cose molto delicate, sulle quali noi facciamo delle battaglie quotidiane. Se fosse tutto vero mi auguro che sia stata fatta una denuncia e che la Procura indaghi!

Una roba del genere va assolutamente denunciata, non dichiarata ai giornali! Ripeto: va denunciata, non dichiarata!”.

bruzzone roberta
Roberta Bruzzone

Tendendo conto della gravità della situazione, in relazione ai tempi che corrono, è entrata nel merito della discussione anche Roberta Bruzzone. La nota criminologa ha detto: “Vista l’epoca in cui viviamo, in cui le vittime di aggressioni con l’acido hanno subìto danni tremendi e devastanti, ricordo a tutti che esiste anche il reato di “simulazione di reato”. Quindi attenzione a non alzare un po’ troppo la posta…”.

Poi ha aggiunto: “Francamente questa minaccia che avrebbe raggiunto la signora Prati a me suscita diverse perplessità: non penso che la vicenda mediatica possa spingere qualcuno a fare una cosa del genere. Mi auguro che la Procura indaghi seriamente su questo aspetto perché se dovesse emergere che non c’è stata mai nessuna minaccia, questa storia prenderebbe una piega molto diversa”.

Il caso finisce in Parlamento

Sul caso Prati stanno indagando in molti. Primo fra tutti il membro della Commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi che sta cercando di appurare la veridicità dei fatti ai fini di tutelare le azioni del servizio.

La Prati ha raccontato del suo presunto matrimonio (al momento rimandato) anche su Rai 1, durante un’intervista a Domenica In.

domenica-in
Pamela Prati a Domenica In

Per Anzaldi, se la vicenda dovesse risultare infondata, non solo si tratta di tempo sottratto alle fasce Rai, tempo che gli italiani pagano attraverso il canone, ma addirittura di fondi dell’azienda dissipati, nel caso l’ospitata della Prati sia stata retribuita. Un danno di immagine per l’azienda, la quale al momento pare aver rimosso l’intervista di Mara Venier a Pamela Parti dai suoi canali ufficiali.

Anche su Raiplay, la schermata che si apre cercando quell’intervento parla di contenuto non disponibile.

rayplay
Il contenuto rimosso di RayPlay