primo piano di barbara d'urso ed eliana michelazzo

L’unica che è riuscita a rubarle la scena è stata Meghan Markle si può dire, con la nascita del piccolo Archie, diversamente sarebbe stata ancora lei la regina della cronaca rosa. Parliamo ovviamente di Pamela Prati e del suo matrimonio-non matrimonio con il suo vero-non vero Mark Caltagirone. Dall’assoluta certezza di convolare a nozze l’8 maggio a testa alta contro ogni maldicenza, all’improvvisa defaillance, l’annullamento della cerimonia in extremis che ha scatenato ancor più di prime le lunghe lingue del gossip. Barbara d’Urso a Live – Non è la d’Urso, continua ad indagare e gli animi si scaldano: “Se è falso mi inca**o moltissimo“.

Barbara d’Urso teme la presa in giro

Barbara d’Urso non ci sta però: lei che più di una volta ha dato la possibilità a Pamela Prati di intervenire durante le sue trasmissioni decantando l’amore per Caltagirone e che ha offerto l’opportunità anche alle sue manager, Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, di smentire tutte le più malevoli voci, di fronte ad una storia così torbida vuole e pretende sapere la verità. Anche perché, diversamente, se ci trovassimo di fronte ad un’enorme farsa mediatica, Barbara d’Urso avrebbe offerto in prima persona la possibilità alle protagoniste di ingannare i suoi telespettatori, nonché di essere presa in giro lei per prima.

La scorsa settimana, sempre la d’Urso, volle chiamare telefonicamente Caltagirone proprio per smentire ogni accusa, e durante la puntata di ieri però, alla luce dell’annullamento del matrimonio, ha voluto portare davanti al suo pubblico una perizia.

A Live – Non è la d’Urso la perizia sulla voce di Caltagirone

Mark Caltagirone permane l’uomo del mistero, un semplice nome infilato qua e là parlando di un matrimonio che sembra non esistere e che puzza di strategia. E nemmeno la sua voce – che dovrebbe essere una prova schiacciante, in altri casi, della sua esistenza – non convince.

Ma Barbara d’Urso non ci sta, e davanti al dubbio chiede una perizia su quella telefonata e il risultato lo porta in puntata a Live – Non è la d’Urso. A parlare quella sera ci fu sicuramente un uomo – nessun robot né sintetizzatore, come si era ipotizzato – ma come evidenzia la perizia, la voce è stata camuffata. “Dall’audio abbiamo anche percepito una voce femminile in prossimità al signor Caltagirone, quindi potremmo pensare che il telefonino sia il suo – viene comunicato a Live – Non è la d’Urso – Lui però ha cercato di camuffare la sua voce, non tramite software ma col suo modo di parlare

Tutti infinocchiati, tutte le trasmissioni, anche tu Barbara

Ogni tassello, ogni dettaglio, ogni pista investigativa porta a credere che il matrimonio di Pamela Prati non sia altro che una commedia, una gigantesca pagliacciata messa in piedi da due manager piuttosto esperte e da una showgirl in decadenza. Di questo pensiero anche Roberto D’Agostino, il fondatore di Dagospia, che sottolinea quante persone prima della Prati abbiano avuto contatti con Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, cascando nella medesima trappola: “Qui non si tratta di Pamela Prati. Varone, Arcuri, Signorini – e aggiungiamo noi Emanuele Trimarchi e Angelo Sanzio – Questa è la grande truffa del gossip. Sono stati tutti infinocchiati, tutte le trasmissioni. Anche tu, Barbara“. Le parole che danno alla testa alla d’Urso: “Pamela è la punta dell’iceberg – continua D’Agostino – Sotto ci sono tantissimi casi su queste due. Poi vedremo dove andranno a finire queste signore. Dovete chiedere i danni, denunciatele“.

La storia pubblicata da Eliana Michelazzo sul proprio profilo Instagram

Barbara d’Urso esplode in puntata: “Ci stavano prendendo per il cu*o

Parlando di denunce, a muoversi non è solamente chi si sente truffato dall’Aicos, quindi dalla Perricciolo e dalla Michelazzo in combutta con la Prati – che avrebbe acconsentito a questo per questioni economiche – ma anche le stesse manager. “Se è farlo io mi inca**o moltissimo – è esplosa la d’Urso a Live – Non è la d’UrsoPerché a Domenica Live arrivarono i disegni dei bambini… né io né Mara sapevamo che ci stavano prendendo per il cu*o“. Ma come dicevamo, di fronte ai dettagli e verrebbe da dire, di fronte all’evidenza, le manager rispondono ovviamente non dal salotto della d’Urso ma dai propri profili Instagram. Mentre si attende la prossima puntata di Verissimoove sarebbe dovuto andare in onda in esclusiva il suo matrimonioEliana Michelazzo si difende su Instagram: “Bella gente stasera… vergogna. Il più pulito ha la rogna! Per fortuna che le denunce sono già state fatte!”.

La storia pubblicata da Eliana Michelazzo sul proprio profilo Instagram

Eliana Michelazzo contro la d’Urso: “Ma quante str***ate vergognatevi”

E non finisce qui perché, nelle storie pubblicate dalla Michelazzo a ridosso dell’ultima puntata di Live – Non è la d’Urso, appare anche Pamela Prati stessa che con fare da presa in giro commenta le dicerie. La manager le domanda con tono incredulo-ironico “Pami ma sei plagiata?”. La risposta della Prati: “Plagiatissima, scappo, scusami mi stai plagiando, me ne vado“. Poi la fotocamera del cellulare torna sul volto della Michelazzo che tuona: “Ma quante str***ate dicete ma vergognatevi. Dico solo vergogna. Comunque un po’ di ironia, dite o dicete ma uno può parlare come vuole o no?“. A concludere un’ultima storia con parole scritte: “Dare delle truffatrici a delle donne che lavorano e si fanno un mazzo da una vita non ve lo permetto. State facendo un bullismo mediatico senza fine. È davvero tutto pesante e anche se fa tutto male cerchiamo di andare avanti. Però basta!! Anche io credo all’azione che vola. Buonanotte“.

La storia pubblicata da Eliana Michelazzo sul proprio profilo Instagram

*immagine in alto: Barbara d’Urso ed Eliana Michelazzo a Live – Non è la d’Urso (frame)